Le possibili avversarie ai play off dell’Italia: danesi, scozzesi oltre Bosnia e Svezia

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Germania e Inghilterra si sono già qualificate con un turno di anticipo. Nello stesso girone dei tedeschi l’Irlanda del Nord è la seconda ma per essere certa della qualificazione ai play off e non essere l’unica peggior seconda dovrà fare risultato in Norvegia nell’ultima giornata e aspettare i risultati di Bosnia e Galles. Con la vittoria contro il Montenegro, la Danimarca si è preso la rivincita contro il Montenegro e soprattutto l’ha scavalcato prendendosi per il momento il secondo posto del girone. La nazionale dell’Udinese Larsen entra fra le probabili avversarie dell’Italia, anche se tutto sarà deciso nell’ultima giornata con Danimarca-Romania e Polonia-Montenegro. Per arrivare secondi nel girone e ai danesi basta un pareggio.

Nel girone dell’Inghilterra la Slovacchia ha resistito per quasi 70 minuti anche con uno in meno nella bolgia di Glasgow contro la Scozia, ma alla fine si è dovuto arrendere all’autorete del suo capitano Skrtel. Al secondo posto del girone F è balzata quindi la Scozia, ma al lotta è apertissima visto che all’ultima giornata si giocheranno Slovacchia-Malta e  lo scontro diretto tra Slovenia e Scozia. La Scozia ha 17 punti, la Slovacchia ha 15 e la Slovenia 14. Non solo, come si vede qui accanto nella classifica delle attuali migliori seconde, la Scozia è a quota 9, con un punto in più, ma anche una partita in più, di Bosnia e Galles. La possibilità di un duello Insigne-Hamsik agli spareggi è sempre concreta.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

Con il 6-1 della Polonia di Zielinski e Lewandoski in Armenia, l’Italia ha fatto un passo avanti deciso verso la posizione di testa di serie. Ai polacchi basterà il pareggio nell’ultima sfida contro il Montenegro per arrivare primi nel girone e qualificarsi direttamente a Russia 2018. Delle eventuali seconde, ora solo Francia, Galles e una fra Svizzera e Portogallo ci precedono nel ranking Fifa, di conseguenza nella graduatoria delle migliori 8 saremo almeno quarti, cioè teste di serie anche se il pareggio ieri con la Macedonia ha complicato un po’ le cose. Quindi bisogna tifare Polonia contro il Montenegro.

L’Islanda ieri si è qualificata mandando a casa i turchi, mentre resta riaperta la corsa al secondo posto tra Croazia e Ucraina che si sfideranno all’ultima giornata a Kiev. Nel girone D, l’Austria ha vinto contro la Serbia, ma con le vittorie di Galles e Irlanda non riesce più per la matematica a sognare lo spareggio mondiale. La Serbia per restare tranquilla con quel punto in più su Galles deve assolutamente battere la Georgia. Il secondo posto, quindi, se lo giocheranno i gallesi e gli irlandesi al Millenium Stadium di Cardiff.

Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, derby di fuoco: rissa, rosso, proteste, var e rigore. Ecco la Moviola

Infine nel girone A ci sono Olanda, Svezia, Francia e Bulgaria: sono tutte in corsa per il primo e secondo posto. Nel girone B, formalità per il Portogallo in Andorra, meno facile per la Svizzera con l’Ungheria, che comunque non ha più obiettivi da raggiungere. Nel gruppo H, battaglia per il secondo posto dietro Belgio con Cipro-Grecia e Bosnia-Belgio. Questi si giocheranno il secondo posto e la possibilità di incontrare gli azzurri che ora per non rischiare e migliorare il ranking dovranno battere l’Albania o comunque cercare di non perdere.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: