Leonardo, esordio shock in Turchia. L’ex Inter e Milan ne becca tre con l’Antalyaspor

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Leonardo

Leonardo, esordio shock in Turchia

Leonardo, brutto k.o. all’esordio. Dopo sei anni di assenza dalla panchina pensava a tutto un altro esordio, invece Leonardo ha dovuto incassare una brutta sconfitta. Il suo Antalyaspor ha perso per 3-1 sul campo del Sivasspor. Match già deciso nel primo tempo, quando i padroni di casa vanno a segno per tre volte. Nel secondo tempo la rete dell’ex  Arsenal Djourou ha reso meno pesante il passivo ma non ha evitato la sconfitta. E’ chiaro che Leonardo non poteva fare miracoli in pochi giorni. L’Antalyaspor naviga ai confini della zona retrocessione del campionato turco. Il materiale a disposizione del tecnico brasiliano non manca. Tra le file della sua nuova squadra ci sono ottimi giocatori come Eto’o, Menez e Nasri. Leonardo all’esordio ha schierato i suoi con un 4-2-3-1 ultraoffensivo, come da tradizione dell’ex Milan e Inter. La proprietà si aspetta grandi cose, dopo gli ingenti investimenti dell’estate. Il campionato turco è un torneo di buon livello, come dimostrano anche i risultati delle squadre nelle coppe europee.

Leonardo avrà molto da lavorare su una squadra che fino ad ora in campionato ha vinto una sola partita. Forse anche lui, dopo la lunga assenza in panchina, avrà bisogno di tempo per tornare a calarsi nel ruolo di allenatore. Come detto il materiale tecnico non manca, soprattutto in avanti. L’ex Milan e Inter aveva lasciato la panchina vincendo la Coppa Italia 2011 con i nerazzurri, vedremo se sarà capace di dare un’impronta vincente anche in Turchia.

Ecco le immagine di Sivasspor-Antalyaspor:

Leonardo, l’uomo dalle mille sorprese

Personaggio mai banale Leonardo Nascimento de Araujo. Da giocatore dopo aver vinto i Mondiali con il Brasile andò a giocare in Giappone con il suo maestro Zico. Per seguire Fabio Capello al Milan lasciò un Paris Saint Germain che era ai vertici del calcio europeo. Da allenatore poi stupì tutti quando dopo pochi mesi dall’addio al Milan passò all’Inter del post Triplete. Lasciata la panchina Leonardo si è dedicato all’attività dirigenziali con il Psg degli sceicchi. Ora l’avventura turca, “Sono un uomo che deve sentirsi sempre libero”. Questo ha sempre ripetuto Leonardo, brasiliano di passaporto ma cittadino di ogni cielo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: