Miccoli, arriva la condanna: tre anni e mezzo per estorsione

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Miccoli è stato condannato a tre anni e mezzo per estorsione aggravata

Il Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Palermo, dott. Walter Turturici, ha condannato l’ex bomber dei rosaneroFabrizio Miccoli, a tre anni e mezzo per estorsione aggravata.
Secondo la Procura, l’ex calciatore è accusato di aver incaricato un suo amico di recuperare soldi, all’incirca 12 mila euro, per un altro amico, relativi ad una vicenda legata alla discoteca di Isola delle Femmine.
Il legale di Miccoli, l’avv. Giovanni Castronovo, commenta a caldo la notizia: “Siamo basiti per una sentenza in totale disaccordo con quanto già stabilito dal Tribunale di Palermo“. In effetti, l’avvocato sottolinea come il famoso “amico” di Miccoli, anch’egli accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, era stato assolto da tale accusa da parte del Collegio della Seconda Sezione Penale del Tribunale palermitano, condannando quest’ultimo ad un anno per il solo reato di violenza privata aggravata.
Continua l’avvocato di Miccoli: “Faremo sicuramente appello affinché sia ripristinato lo stato di diritto che allo stato riteniamo leso. Miccoli è totalmente estraneo e lo dimostreremo in appello“.
Miccoli, che a dire del suo legale è particolarmente nervoso e triste perché non è riuscito a dimostrare la sua completa innocenza, sebbene fosse presente in aula alla lettura della sentenza, non ha voluto minimamente commentare il dispositivo.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Arriva il derby ma priorità al campionato ”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: