Milan, Ancelotti, Mazzarri e Sousa i nomi più gettonati per sostituire Montella sulla panchina rossonera

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui
montella

Montella, allenatore del Milan dal 2016

Giovedì sera a margine della partita di Europa League tra Milan e AEK Atene il ds rossonero Massimiliano Mirabelli, aveva annunciato che Vincenzo Montella ha la fiducia da parte della società, ma ad una condizione: se i risultati sperati ed ipotizzati ad inizio anno non arrivano in breve tempo, l’allenatore potrebbe saltare. Questa mattina al quotidiano “La Stampa” il dg Marco Fassone ha ribadito il concetto espresso da Mirabelli, aggiungendo però che non vi è alcuna spaccatura tra lo stesso ds e Montella, il quale ha sostenuto in poche parole di non essere d’accordo con le sue parole, riguardanti un Milan deludente per gran parte di questo inizio di stagione.
Tuttavia le parole di Fassone sembrano più una formalità, dato che sembra quasi certo che se i prossimi risultati non arriveranno, Montella potrebbe avere le ore contate, ragion per cui si susseguono voci di un possibile esonero, con un’eventuale sostituzione di guida tecnica, e i nomi più gettonati in questo periodo sono quelli di Carlo Ancelotti, esonerato poche settimane fa dal Bayern Monaco dopo la pesante sconfitta subita in Champions League contro il PSG, Walter Mazzarri, Paulo Sousa, Francesco Guidolin, Laurent Blanc e Vladimir Petkovic, con sullo sfondo anche Massimo Oddo, il quale però non ha la giusta esperienza per allenare un contesto del tutto diverso da quello affrontato a Pescara in Serie B. Un altro nome che ha suscitato curiosità è stato quello di Gennaro Gattuso, fresco neo allenatore della Primavera del Milan, ma il rischio è quello di “bruciare” un altro tecnico inesperto, come già accaduto precedentemente con Filippo Inzaghi, Clarence Seedorf e Cristian Brocchi.

Leggi anche:  L'Inter si aggrappa a Lukaku per tornare a vincere il derby

Analizzando i profili sopracitati la soluzione più logica sarebbe quella di chiamare Paulo Sousa, conoscitore di Nikola Kalinic, che in questo inizio di campionato ha fatto storcere il naso a molti tifosi milanisti che si aspettavano un impatto più netto, mentre non è percorribile la pista che porta a Carlo Ancelotti, dato l’elevato ingaggio che percepisce il tecnico più volte campione d’Europa con il Milan, anche se per sposare la causa rossonera, si potrebbe anche dimezzare lo stipendio. Anche Walter Mazzarri sembrerebbe un profilo inadeguato per gestire la causa Milan, dato che l’allenatore ex Inter e Napoli non risponde alla caratteristiche adatte alla panchina rossonera, mentre Guidolin non sembra intenzionato al momento, a tornare.
Laurent Blanc è un nome allettante, ed in Italia non ha mai allenato, quindi potrebbe essere interessato ad intraprendere una nuova avventura, mentre Petkovic è un nome per la stagione prossima, dato che è momentaneamente impegnato a conquistare il pass per i prossimi mondiali con la Svizzera.

  •   
  •  
  •  
  •