Milan, Berlusconi polemico: “Mercato sbagliato, Bonucci non merita la fascia”

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

milan berlusconiMILAN, BERLUSCONI NON RISPARMIA CRITICHE VERSO L’ATTUALE GESTIONE: DAL MERCATO A BONUCCI, PASSANDO PER MONTELLA– Non è un momento felice in casa Milan dopo le ultime prestazioni, culminate con la sconfitta casalinga contro la Roma. Anche se contro i giallorossi la squadra di Montella non avrebbe demeritato, Bonucci e compagni sono arrivati alla terza sconfitta in campionato su sette disputate, la seconda consecutiva dopo quelle ben più pesanti rimediate all’Olimpico contro la Lazio e a Genova contro la Sampdoria. Anche in Europa League la squadra ha zoppicato, avendo la meglio dei modesti croati del Rjieka solamente nei minuti di recupero, dopo essersi fatti rimontare in pochissimi minuti le due reti di vantaggio. Una mentalità ancora da fortificare, un gruppo da amalgamare e schemi da assimilare da parte di calciatori quasi tutti nuovi. Una proprietà altrettanto nuova, che dovrà anch’essa entrare nel meccanismo dell’azienda calcio. Un meccanismo che conosce molto bene l’ex presidente del Milan Silvio Berlusconi, rimasto in carica fino allo scorso aprile, fino a quando il closing con i cinesi ha celebrato il passaggio di testimone tra l’uomo più vincente della storia rossonera e la cordata cinese capitana da Yonghong Li.

Leggi anche:  Auriemma: "Cuadrado guarito dal Covid e migliore in campo contro il Napoli? La sua cura potrebbe salvare la popolazione mondiale" (VIDEO)

MILAN, BERLUSCONI ALL’ATTACCO

L’ex parton rossonero, in un’intervista al ‘Corriere delle Sera’ è tornato a parlare dopo qualche mese dell’attuale situazione del Milan. Il ‘Cavaliere’ ne ha per tutti, non risparmiando praticamente nessuno ai suoi attacchi polemici: dal mercato a Montella, passando per l’assegnazione della fascia da capitano.
Un Berlusconi pentito di aver venduto il club? “Il Milan è un pezzo del mio cuore e della mia vita. Sono dispiaciuto per come sta andando la squadra, vorrei che le cose andassero diversamente, è questo il mio rammarico. La cessione? La trattativa ha rischiato di saltare, ho pensato ad un certo punto di non vendere più. Avevo anche una parte della mia famiglia contraria”.
Proseguendo l’intervista, Berlusconi rimarca le sue idee sul mercato estivo, che ha portato a Milanello tantissime facce nuove: “Non ho mai visto una squadra che cambia tutti quei giocatori. Secondo me con quei soldi si poteva acquistare almeno un top player. Non l’ho proprio capita la campagna acquisti”.

Leggi anche:  Gasperini pre Milan-Atalanta: "Domani partita molto combattuta. Pasalic? Ci vuole tempo"

BERLUSCONI SUL MILAN: “MONTELLA E BONUCCI…”

Il leader di Forza Italia, uomo più vincente della storia del club, che ha guidato dal 1986, ne ha anche per l’allenatore Vincenzo Montella: “Non capisco come sia possibile tenere in panchina due giocatori tecnicamente molto dotati come Suso e Bonaventura. Non mi piace come sta facendo giocare la squadra, non vedo idee. Non si può sempre andare sulle fasce e crossare al centro, servono giocatori tecnici tra le linee. Ioi avrei tenuto Brocchi, ma ero in un letto d’ospedale tra la vita e la morte. Mi dissero che avevano preso Montella…“.
Infine, sul nuovo capitano Leonardo Bonucci, Berlusconi ha le idee molto chiare: “La fascia da capitano a Bonucci? E’ stato per anni la bandiera della Juventus, pensia sia stata una scelta errata. Il capitano c’era già ed era Montolivo, sarebbe stato giusto lasciarla a lui”.
Giudizi sempre pungenti quelli dell’imprenditore e politico milanese, che non ha mai lesinato anche quando ricopriva la carica di presidente.

  •   
  •  
  •  
  •