Milan, Bonucci voleva restituire la fascia a Montolivo e stare a riposo con l’Aek Atene

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui
bonucci

Milan, è alta tensione Bonucci

Il momento non positivo del Milan riflette anche su Bonucci, non solo per il ruolo e gli eventi sul campo, ma anche perché è il capitano che guida la squadra sul rettangolo di gioco. In seguito alla serie di risultati negativi, due sconfitte e due pareggi a porte inviolate, il primo a pagare i conti sembra essere proprio lui, Leonardo Bonucci. La sua avventura era iniziata più che bene, era stato ben accolto dall’ambiente e dai tifosi, ma con i risultati che faticano ad arrivare, si sente sempre di più responsabile.

La nona giornata di campionato ha visto il Milan ospitare il Genoa, squadra della zona rossa della classifica che lotta, al momento, per non retrocedere. La partita è stata un vero incubo per l’ex juventino che durante la sfida dà una violenta gomitata al giocatore del Genoa, Aleandro Rosi, mentre si accingevano ad entrare nell’area di rigore dopo una punizione al limite per i rossoneri. Il gesto poco sportivo, alquanto violento, porta all’espulsione del giocatore dopo che l’arbitro ha chiesto l’ausilio della VAR.
A fine partita, il giocatore del Genoa esce dallo stadio con ben cinque punti di sutura e, alla domanda dei giornalisti, se la gomitata ci fosse o no, l’esterno destro risponde: “E che, non si vede?”, facendo chiaro riferimento alla ferita. L’episodio sarà preso in carico dal Giudice Sportivo.

Leggi anche:  Juventus, la vera arma in più si chiama Juan Cuadrado

A seguito degli eventi, sono trapelate delle notizie dallo spogliatoio rossonero, riportate dalla Gazzetta dello Sport e riguardano proprio Bonucci nel dopo partita con la Sampdoria dello scorso 24 settembre. Stando a quanto riportato dal giornale, Bonucci voleva restituire la fascia a Montolivo e stare a riposo con l’Aek Atene. La decisione del giocatore di origini viterbesi arriva con la discussione che si è avuta negli spogliatoi per la sconfitta non gradita contro la Samp (2-0).
Leonardo Bonucci avrebbe detto: “Se il problema sono io, ecco, la fascia è qui” porgendola a Riccardo Montolivo che possedeva la fascia prima del suo arrivo. Al gesto del nuovo capitano, l’ex capitano dei rossoneri avrebbe rifiutato categoricamente. Non solo la fascia, Bonucci da quando è arrivato al Milan ha subito dei cambiamenti anche sulla preparazione, cosa che non ha ancora ben accettato e ancora fatica ad abituarsi. Il suo attuale preparatore svolge un lavoro diverso da quello che il giocatore faceva a Torino, tant’è che Bonucci ha chiesto al club di procurarsi macchine per la forza. Inoltre, proprio per riprendere fiato, perché affaticato dal tipo di lavoro diverso e dalle tante partite, ha chiesto un turno di stop, volendo saltare la gara contro l’Aek Atene. L’allenatore non ha accontentato il giocatore che è stato convocato e ha giocato tutto il match.

Leggi anche:  Juventus - Napoli 2-0 le Pagelle: Cuadrado dominante, Ronaldo da record. Insigne stecca

Bonucci avrà sicuramente modo di riposare adesso, visto che la gomitata data a Rosi gli costerà una squalifica di almeno due giornate, ovviamente si attende il responso del Giudice Sportivo. Se quest’ultimo riterrà che si tratta di un episodio di “condotta violenta”, le giornate saranno più di due, in quel caso il giocatore potrà ricorrere al ricorso. In ogni caso Bonucci salterà la gara contro la sua ex Juve.

  •   
  •  
  •  
  •