Milan, bordata di Di Canio su Borini: “Buono per non retrocedere…”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Di Canio duro su Borini

Non è certamente piaciuta l’operazione di mercato che la scorsa estate ha portato al Milan l’attaccante Fabio Borini a Paolo Di Canio. L’ex giocatore rossonero ed ex allenatore del Sunderland ( squadra in cui Di Canio ha allenato anche l’attaccante italiano) ha espresso giudizi non proprio diplomatici nei confronti dell’attaccante arrivato a Milano lo scorso luglio in prestito con obbligo di riscatto fissato a 6 milioni di euro proprio dal Sunderland.
Parole mai banali quelle espresse da Di Canio che anche in questo caso, chiamato ad esprimere un giudizio sull’operazione di mercato del Milan e sull’approdo di Borini in rossonero, non ha utilizzato mezze misure per definire il colpo un “azzardo” da parte della società rossonera. Secondo in parere dell’ex attaccante di Lazio, Milan, Napoli e Juventus le aspettative di un club importante come quello rossonero non possono essere ripagate attraverso l’utilizzo di giocatori del calibro di Borini.

Leggi anche:  Dove vedere Udinese-Atalanta: streaming e diretta tv Serie A

Queste le dichiarazioni rilasciate da Di Canio a Sky sull’attaccante del Milan Fabio Borini

” Lo conosco molto bene, l’ho avuto con me e lo vorrei in qualsiasi squadra… ma per non retrocedere. Se gli chiedi di concorrere per altro non credo possa essere utile. Per me è quel tipo di giocatore. Al Sunderland lottava per non retrocedere, ora invece si ritrova titolare in una grande squadra come il Milan”

Un giudizio molto negativo quello espresso da Di Canio che ha allenato nel 2013 Borini nel corso della sua esperienza sulla panchina del Sunderland. L’ex attaccante della Roma nonostante il pensiero di Di Canio è stato utilizzato spesso in questa prima fase della stagione dal tecnico del Milan Montella, specialmente con il 4 – 3 – 3. Adesso il passaggio al 3 – 5 – 2 sta penalizzando gli esterni offensivi rossoneri ( non soltanto Borini ma anche, ad esempio, Suso) ed il minutaggio dell’ex Liverpool è diminuito anche se Montella sembra essere intenzionato a dare un’ulteriore chance a Borini utilizzandolo come esterno sinistro a tutta fascia, con compiti anche difensivi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: