Milan, il mercato è un flop. Dieci acquisti e solo due con la media voto sufficiente

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Spesso una grande squadra che vuole tornare ad alti livelli, sulla scena nazionale e internazionale, viene rinforzata con una campagna acquisti mirata. E’ stato questo il caso del Milan che, la scorsa estate, ha speso oltre 200 milioni per rinforzare l’organico a disposizione di Montella. In campo, tuttavia, gli investimenti finora sono stati un flop con gran parte dei nuovi che ancora non si è riuscita ad esprimersi al meglio.

Su tutti, Leonardo Bonucci. Ad agosto il Milan ha speso oltre 40 milioni per strapparlo alla Juve con l’obiettivo di rendere la difesa meno vulnerabile. Finora però l’intesa con Musacchio e Romagnoli latita e i 15 gol complessivi subiti tra Serie A ed Europa League suonano già come un campanello d’allarme per il prosieguo della stagione. A centrocampo, l’argentino Lucas Biglia è ancora lontano dal rendimento mostrato nelle scorse stagioni alla Lazio complice anche un infortunio muscolare estivo che ne ha ritardato la preparazione e l’inserimento in gruppoIl terzino svizzero Ricardo Rodriguez, dopo un precampionato convincente, è calato notevolmente mostrando un involuzione tecnica preoccupante alla stregua del turco Hakan Chalanoglu anch’egli lontano parente del giocatore ammirato in Germania con il Bayer Leverkusen. Frank Kessie, dal canto suo, aveva impressionato in estate ma l’inserimento di Biglia e il conseguente spostamento a sinistra ne hanno frenato la crescita con conseguente rendimento insufficiente.In attacco, Kalinic si è fermato dopo la doppietta all’Udinese all’esordio da titolare. Il croato è tuttora infortunato e la data del rientro è incerto.

Leggi anche:  "Conte é sempre contro gli arbitri napoletani! Ma questa è una ca***ta!": scintille tra Auriemma e Cruciani a Tiki Taka

La sorpresa è Fabio Borini. l’ex giocatore di Parma e Roma si sta dimostrando affidabile, pur giocando da esterno di centrocampo al posto dell’infortunato Conti. Bene Andre Silva che si è distinto per un ottimo score realizzativo in Europa League. Mateo Musacchio, in difesa, non ha fatto errori grossolani, ma il suo minutaggio non troppo elevato, lo penalizza. Non giudicabile il terzino Andrea Conti fuori a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio destro, infortunio che ha tolto a mister Montellauna pedina di sicuro affidamento. Tra tutti gli acquisti citati solo Borini, e Andrè Silva hanno una media voto accettabile nonchè sufficiente. Rimandati tutti gli altri. Se il loro rendimento non salirà la stagione stagione milanista si annuncia alquanto travagliata.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: