Milan, Locatelli mette like su Instagram a un post contro Bonucci

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Locatelli mi piace Instagram contro Bonucci
In questo mondo super tecnologico, ogni minima piccolezza è notata da tutti. Le celebrità (e tra queste inseriamo anche i calciatori) devono prestare attenzione a qualsiasi cosa facciano sui social network così diffusi al giorno d’oggi e così usati (anzi sarebbe meglio dire “così mal sovra utilizzati”) da chiunque. Ogni piccolo gesto compiuto su queste piattaforme potrebbe far aprire un caso mediatico su cui si potrebbero spendere migliaia e migliaia di parole.

Ricordiamo recentemente il caso Neymar-Cavani al PSG, con il brasiliano che ha tolto il “mi piace” su Instagram all’uruguaiano. Prima ancora c’è stato il caso dei tifosi interisti arrabbiati perché il neo acquisto Gagliardini era andato allo Juventus Stadium a vedere la partita Juventus-Barcellona e in seguito aveva messo un like ad un post dell’allora juventino Bonucci sempre su Instagram.
Adesso c’è sempre Bonucci di mezzo, ma il mi piace arriva da un suo compagno di squadra, il centrocampista classe 1998 Manuel Locatelli. Ciò non farebbe scalpore: sono compagni, ci sta che si mettano mi piace a vicenda. il problema (se di problema si può trattare) è che Locatelli ha messo “mi piace” a un commento sotto la foto di Bonucci in cui si critica l’attuale capitano del Milan (in alto lo screenshot del post su Instagram)
Insomma, non uno dei modi migliori per uscire dalla crisi che c’è attualmente nello spogliatoio e nella testa dei giocatori del Milan.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Bonucci, dopo la partita contro la Roma, avrebbe pubblicato una sua foto con la didascalia “Guardiamo avanti ripartendo dallo spirito di squadra visto stasera.” Settantamila 772 mi piace (al momento) e 4138 commenti (sempre ad ora). Uno di questi commenti sarebbe “#paroleparoleparole #poverino #stavibenedovestavi.” E proprio a questo commento Locatelli avrebbe messo il mi piace incriminato. Un gesto quello del centrocampista milanista che lascia adito a molteplici interpretazioni “da spogliatoio.”

Bonucci non è considerato il vero capitano e il vero leader nonostante la fascia al braccio? Forse non è stata digerita dai “senatori” l’attribuzione della fascia al neo acquistato dalla Juventus ? Bonucci inoltre dopo essere diventato un giocatore del Milan avrebbe avuto dissidi con Frank Kessié per la questione del numero di maglia: entrambi volevano la 19. Kessié l’aveva già utilizzata in alcune partite, ma Bonucci alla fine gli ha strappato il numero di dosso, costringendo l’ivoriano a scendere in campo con la 79. Non sappiamo se tra i due ci sia stato un accordo o se Bonucci di prepotenza gli abbia detto che il 19 sarebbe stato suo. Sicuramente i giocatori si saranno parlati e avranno trovato un gentleman agreement.

Leggi anche:  Moggi sicuro: "Ecco chi vincerà lo scudetto. Ora il Napoli è più forte della Juventus. Sarri è un traditore..."

Sta di fatto che sono tutti episodi che vanno contro il difensore arrivato in questa spumeggiante sessione di mercato milanista che era stato accolto come un top player ma che ad oggi, in campo, non ha ancora dimostrato di essere quello della Juventus. Anzi, sembra alquanto in difficoltà. Tutti conosciamo le doti calcistiche di Bonucci nonché il suo temperamento e siamo sicuri che potrà apportare linfa nuova e riuscirà a far uscire il Milan da questa situazione. bisognerà vedere quanti lo seguiranno nello spogliatoio. Al momento sembrano davvero pochi, ma Leo ha tutto il tempo per far cambiare idea. Con l’aiuto di Montella magari…

  •   
  •  
  •  
  •