Moviola Atalanta-Juve: il Var fa discutere, dubbi sul gol di Mandzukic e sul rigore bianconero

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui


Sono bastate sette giornate di campionato per mettere in discussione il VAR o moviola in campo che dir si voglia. In molte partite, il nuovo strumento tecnologico è stato apprezzato ma in altre come Atalanta – Juventus di ieri sera, ha causato molta confusione.

L’arbitro Antonio Damato di Barletta, ne ha richiesto l’ausilio in due circostanze determinanti. Innanzitutto sul gol del possibile 1-3 dei bianconeri siglato di testa da Mario Mandzukic. L’azione è stata viziata da una gomitata dello juventino Stephan Lichtsteiner ad Alejandro Gomez. Lo svizzero, vedendo che il direttore di gara non ha sanzionato il suo gesto, ha raggiunto la fascia destra e ha crossato in area di rigore servendo Mandzukic lesto ad insaccare in rete. Dopo il gol, ecco le proteste di pubblico e giocatori bergamaschi. Damato si reca a bordo campo, per visionare le immagini video e si accorge che la gomitata dell’ex laziale all’avversario è sanzionabile. L’azione viene invalidata e il gol di Mandzukic annullato.. I dubbi però rimangono in quanto gli juventini ritengono che il gesto del terzino sia involontario e nasca da un normale scontro di gioco. Inoltre c’è da chiedersi il perchè uno dei due guardalinee a pochi passi dal fattaccio non sia intervenuto, segnalando il gesto a Damato e invalidando l’azione sul nascere prima di farla sviluppare interamente.

Leggi anche:  Dove vedere Parma Sampdoria: diretta tv e streaming

Tanti dubbi anche sulla seconda azione incriminata. A pochi minuti dal termine, un presunto fallo di mano di Andrea Petagna su un calcio di punizione di Paulo Dybala, viene considerato intervento irregolare e sanzionato con il calcio di rigore. D’Amato chiede subito aiuto al suo assistente al Var, che però non sa che decisione consigliare al collega in un momento così delicato e lo richiama al video. Il direttore di gara conferma la sua decisione tra i fischi. Dalle immagini, tuttavia, si vede Petagna proteggersi con un colpo di spalla e non di mano, anche se a velocità normale può dare l’impressione di tenere il braccio largo. Ci ha pensato poi Dybala ad annullare le polemiche facendosi parare il rigore da Berisha, bravo a riscattarsi del precedente errore in respinta che ha favorito il gol del vantaggio bianconero segnato da Bernardeschi.

  •   
  •  
  •  
  •