Napoli, una città intera sogna con Sarri e il trio meraviglia

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
sarri

Sarri si gode la vittoria sulla Roma e l’allungo sulla Juventus

Lorenzo Insigne è stato il match winner della vittoria del Napoli su una delle rivali per il campionato, la Roma, e il suo gol mantiene i partenopei in testa alla classifica e stacca la Juventus dell’ex Higuain, sconfitta allo Stadium dalla Lazio con una doppietta di (ironia della sorte) un altro napoletano di nome Ciro Immobile e al 96′ ha fallito il rigore del pareggio con Dybala (secondo errore di fila per l’argentino dal dischetto).
Sarri, che non si è potuto presentare ai microfoni nel dopo partita a causa di uno stato influenzale, si gode la vittoria e il primato con 8 vittorie su 8 gare di campionato disputate, un grande inizio di stagione per una squadra che ha trattenuto i suoi campioni siglando un patto con l’allenatore che ad oggi sta regalando risultati importanti che fanno ben sperare per il futuro. Una città intera sta iniziando a sognare come non accadeva dai tempi di Maradona e dello scudetto, i tifosi festeggiano una grande vittoria in uno scontro diretto contro una squadra forte come quella giallorossa, anche se le sconfitte per gli uomini di Di Francesco salgono a 2 dopo quella nell’altro scontro diretto contro l’Inter. Il Napoli ha dimostrato di essere una squadra ben organizzata, con automatismi pressoché perfetti, gioca a memoria, non perde la concentrazione fino al termine della partita e sa anche soffrire come dimostrato nei tentativi finali della Roma, avendo anche avuto un pò di fortuna in un paio di casi. L’attacco è il punto di forza di questa squadra, anche se in questa gara ha fallito alcune ottime occasioni per chiudere la partita, ma è impressionante come Mertens, Insigne e Callejon abbiano mandato in tilt un forte difensore come Manolas, che in un’occasione ha rischiato tantissimo con l’attaccante belga in agguato, pronto a portargli via la sfera anche se la conclusione davanti ad Alisson è da dimenticare.
Questa vittoria può caricare gli azzurri in vista di una sfida molto delicata: infatti la squadra di Sarri non ha il tempo di festeggiare, deve rimanere concentrata in vista della sfida di Champions League in casa del Manchester City di Guardiola, finora a punteggio pieno nel girone, per cercare di batterlo e raggiungerlo in classifica. Ma il tour de force per il Napoli non finisce qui, perchè sabato 21 ottobre al San Paolo arriverà l’Inter di Luciano Spalletti e nel caso i nerazzurri battano il Milan nel derby di questa sera si giocherebbe una gara determinante, perchè Icardi e compagni potrebbero cercare il sorpasso proprio ai danni dei giocatori di Sarri. I due allenatori in questo momento sono considerati i migliori in Italia per quanto dimostrato con le rispettive squadre, sarà quindi una sfida nella sfida, come lo sarà il confronto tra un attacco devastante come quello napoletano e una difesa quasi impenetrabile come quella interista.
In queste due partite i partenopei si giocano molto, perchè due sconfitte ridimensionerebbero la situazione, mentre due vittorie darebbero maggiore euforia all’ambiente e a quel punto un’intera città potrebbe davvero iniziare a sentire odore di scudetto.

Leggi anche:  Genoa Cagliari probabili formazioni, ecco le scelte dei tecnici Ballardini e Di Francesco
  •   
  •  
  •  
  •