Nazionale, anche se il playoff è in tasca stasera bisogna vincere

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO Segui

Nazionale, stasera in Albania ultima uscita degli uomini di Ventura dopo la figuraccia di Torino con la Macedonia. Gli azzurri, grazie alla vittoria del Belgio in Bosnia hanno strappato il pass per i playoff, nelle prossime ore sapranno se saranno teste di serie e quali saranno i pericoli da evitare nella sfida che varrà il posto per il Mondiale. Il risultato della partita di questa sera è fondamentale, non solo per mantenere il posto in prima fascia nel sorteggio, ma anche per compattare il gruppo, allontanare le critiche e fare quadrato intorno a Ventura.

La sfida con la Macedonia ha messo in mostra una squadra priva di gioco e di idee, e anche dal punto di vista del carattere non c’è stata quella reazione che tutti si aspettavano dopo la batosta di Madrid a settembre. Il 3 a 0 nella sfida con la Spagna sembra aver lasciato degli strascichi, nella gara di Reggio Emilia con Israele vinta per 1 a 0 i giocatori in campo erano impauriti, con molta tensione addosso. Un mese dopo non è cambiato nulla, anzi è andata peggio: con la Macedonia il gol di Chiellini poteva essere una sorta di liberazione, poteva togliere un po’ di pressione, invece in campo è rimasta una squadra molle, bloccata, che anche dopo aver subito il gol del pareggio non ha reagito, nemmeno di soli nervi come spesso accade alle squadre che fanno fatica con il gioco, ma cercano di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Questa sera magari, senza la pressione del risultato, gli azzurri sforneranno una prestazione migliore e ce n’è davvero il bisogno.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv

LA SITUAZIONE. Prima di questo ultimo turno Italia, Portogallo, Galles e Danimarca sarebbero teste di serie. Dall’altra parte del tabellone Croazia, Nord Irlanda, Svezia e Grecia. Inutile sottolineare come i greci e i nordirlandesi sarebbero il sorteggio migliore. In caso di vittoria questa sera, l’Italia sarà al 99 % testa di serie (quell’1 % è legato alla possibile non vittoria della Francia con la Bielorussa, che farebbe scendere al secondo posto nel girone i nostri cugini, che nel playoff ci soffierebbero il posto da testa di serie). In caso di mancata vittoria in Albania il discorso si complica e il rischio di finire in seconda fascia renderebbe un sorteggio duro realtà. C’è anche un’altra ipotesi paradossale: se l’Italia pareggia e la Svezia vince (gli svedesi sono nel girone con Olanda e Francia), le due squadre avrebbero lo stesso coefficiente nel ranking, quindi sarebbero da contare i millesimi, come accaduto nel 2014 quando l’Olanda al fotofinish superò gli azzurri relegandoli in seconda fascia.

Leggi anche:  Chiarimento Conte - Maresca: si va verso una squalifica non superiore alle due giornate

Andiamo rapidamente a riassumere la situazione girone per girone: nel gruppo A la Francia battendo la Bielorussia è prima, Svezia seconda anche perdendo 6 a 0 con l’Olanda, quindi Orange clamorosamente a casa; nel gruppo B il Portogallo deve battere la Svizzera per il primato, altrimenti svizzeri primi e campioni d’Europa al playoff; gruppo C Germania prima e Nord Irlanda quasi certamente seconda; gruppo D Serbia prima battendo la Georgia e Irlanda che deve vincere in Galles per superarli al secondo posto; gruppo E con Polonia prima e Danimarca seconda, col Montenegro che tenta la miracolosa rimonta; gruppo F Inghilterra prima e sfida a tre per il secondo posto tra Scozia, Slovacchia e Slovenia; gruppo H Belgio primo e Grecia seconda; gruppo I Islanda prima e Ucraina – Croazia spareggio per il secondo posto, i padroni di casa devono soltanto vincere; il gruppo G è quello degli azzurri, con la Spagna già in Russia, stasera in Albania l’Italia cerca una vittoria scaccia critiche che possa garantire un sorteggio benevolo, perché in Russia vogliamo esserci anche noi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: