Premier League, United sconfitto a sorpresa in casa dell’Huddersfield. Chelsea vince in rimonta e Conte scaccia la crisi

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

José Mourinho, deluso per la sconfitta subita contro l’Huddersfield

Sorpresa in Premier League nella giornata numero nove del campionato inglese. Il Manchester United di José Mourinho viene sconfitto 2-1 in casa dell’Huddersfield e permette al City di Guardiola di volare a +5 sui cugini, dopo la vittoria ottenuta all’Etihad Stadium 3-0 contro il Burnley.
Si tratta della prima sconfitta per lo United di Mou, arrivata dopo il pareggio di sabato scorso sul campo del Liverpool, e si tratta anche di una sorpresa dato che l’Huddersfield era in crisi da almeno 5 giornate ed era reduce da un doppio ko. Di Rashford l’unica rete dei Red Devils che rende meno netta la sconfitta, mentre il City prosegue la sua marcia, trascinato dalle reti di Aguero, Otamendi e Sane.
Nel lunch match del sabato, il Chelsea di Conte rischia il tracollo contro il Watford. I campioni d’Inghilterra vanno in vantaggio con Pedro, ma poi gli ospiti rispondono con Doucoure e l’ex Juve Roberto Pereyra. Sembra finita e sembra che Conte sia indirizzato verso la terza sconfitta consecutiva, mettendo a rischio la sua panchina, ma poi gli uomini che non ti aspetti ribaltano il 2-1 ed il Chelsea si impone 4-2 con la doppietta firmata da Batshuayi e dal gol di Azpilicueta. Al momento della rete di Azpilicueta, Conte impazzisce letteralmente di gioia e si “tuffa” tra il pubblico, come le più prestigiose rock star al termine di un concerto, un modo per scaricare la tensione accumulata in queste difficili settimane tra sconfitte, incertezze e polemiche accese con Mourinho.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, dove vedere Juventus Napoli: streaming gratis e diretta TV Rai 1?

In questo momento la classifica della Premier vede il Manchester City al primo posto con 25 punti e ben 32 gol segnati in 9 gare, davanti allo United fermo a 20 ed al Tottenham con 17, che ancora è in attesa di giocare contro il Liverpool, davanti allo stesso Chelsea, staccato di 9 lunghezze dalla vetta. Il Watford spreca una buona occasione per salire al terzo posto momentaneo in attesa del match degli Spurs, rimanendo così bloccato a quota 15 punti davanti al Newcastle tornato alla vittoria contro il Crystal Palace ultimo in classifica.
Oggi oltre al Liverpool, reduce da due pareggi consecutivi, scenderà in campo l’Arsenal di Wenger contro l’Everton. Torna alla vittoria il Leicester contro lo Swansea del neo allenatore Appleton subentrato all’esonerato Shakespeare. Le Foxes non vincevano in Premier dal 19 agosto, per il resto 3 pareggi e quattro sconfitte, che avevano portato i campioni d’Inghilterra 2016 al terzultimo posto in classifica.

  •   
  •  
  •  
  •