Preparatore Milan, si raffredda Tognaccini. Adesso i rossoneri puntano su un ex Napoli

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Preparatore Milan, spunta l’ex Napoli Saccone

Non si è ancora chiuso il cerchio attorno la scelta del nuovo preparatore Milan: dopo l’addio di Marra, “esonerato” da Vincenzo Montella la società rossonera non ha ancora scelto la figura professionale che dovrà ricoprire il delicato ruolo di preparatore atletico. Dopo i nomi di Neri, Dominici e Tognaccini oggi la bilancia rossonera sembra pendere a favore di un profilo nuovo, fino ad ora mai nominato tra i papabili successori di Marra.
Il nome dell’ultim’ora che sembra aver superato tutti gli altri nella corsa all’incarico di preparatore atletico del Milan è quello di Corrado Saccone, con un passato anche nel Napoli.  Il suo profilo è ben conosciuto da Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, che ha incrociato Saccone durante la sua esperienza al Napoli tra il 2010 ed il 2012. Il nome di Saccone sarebbe emerso dopo l’incontro avuto ieri tra Montella, Fassone, Mirabelli e Tognaccini, responsabile di Milan Lab. La presenza di Tognaccini al vertice a Casa Milan aveva spinto a considerare proprio la sua figura quella maggiormente indiziata a prendere il posto di Marra. Invece l’incontro di ieri è servito alla società rossonera per definire le prossime mosse in relazione alla scelta del nuovo preparatore Milan ascoltando anche le valutazioni ed i “consigli” dello stesso Tognaccini. Il nome che sarebbe venuto fuori dal vertice è proprio quello di Corrado Saccone, che è stato fino allo scorso anno al Napoli e vanta un’importante esperienza in club chiamati a disputare anche competizioni europee: proprio questo aspetto viene considerato fondamentale dalla società rossonera che in questa prima parte di stagione a livello di squadra sta soffrendo dal punto di vista fisico anche a causa del ritorno in Europa che comporta più incontri ravvicinati.
Il preparatore atletico ha interrotto il rapporto col Napoli lo scorso anno e oggi lavora in Albania con il Partizani Tirana, ma è una figura che Fassone conosce bene, come detto, visto l’incrocio proprio in Campania dal 2010 al 2012.  Potrebbe essere lui, quindi, il nuovo preparatore atletico del Milan con la trattativa che potrebbe avere tempi rapidi: infatti la società ha necessità di chiudere in fretta la partita in merito alla scelta del nuovo preparatore anche in vista del derby di domenica 15 ottobre al quale la squadra di Montella rischia di arrivare senza una guida atletica.

Leggi anche:  Gol più veloci della storia Serie A, Lozano agguanta il podio: ma comanda Leao
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: