Qualificazioni Mondiali, oggi il via al penultimo turno

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Il logo delle qualificazioni delle Nazionali Europee ai prossimi mondiali di Russia 2018

Sta per calare il sipario sulle qualificazioni mondiali verso Russia 2018. Oggi inizierà il penultimo turno con tante partite importanti che decreteranno alcuni verdetti tanto attesi. Si inizia alle ore 18 con due gare che devono essere disputate solamente perché in programma, ma sulla carta non hanno alcun valore preciso dato che le Nazionali che si affronteranno non hanno quasi più nulla da dire. Ad aprire le danze oggi ci penserà la Polonia impegnata in Armenia in contemporanea ad un altro match di minor rilevanza tra l’Azerbaigian e la Repubblica Ceca. I polacchi sono in testa al girone E con 19 punti davanti al tandem composto da Montenegro e Danimarca staccate di 3 lunghezze, e la partita di oggi potrebbe garantire il passaggio diretto verso le fasi finali del mondiale in Russia, mentre l’Armenia ormai già eliminata da parecchi mesi ha l’obbligo di contenere i danni per quanto possibile. Per quanto riguarda i montenegrini, avranno una sfida fondamentale assolutamente da non perdere per evitare amare sorprese in vista dei play-off qualificazione per le migliori Nazionali arrivate al secondo posto nei rispettivi gironi. Di basso rilievo sarà la partita Romania-Kazakistan, due formazioni escluse dal torneo mondiale.

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola

L’Azerbaigian e la Repubblica Ceca si affronteranno oggi per l’onore, dato che ormai sono due Nazionali fuori dai giochi in un gruppo dominato dalla Germania che stasera potrebbe chiudere il discorso qualificazione battendo l’Irlanda del Nord seconda con 19 punti contro i 24 dei tedeschi. A chiudere il girone C la Norvegia e San Marino che si affronteranno a Serravalle per tentare di terminare al meglio il discorso qualificazioni mondiali, provando almeno a segnare qualche rete di consolazione.
Match da seguire è anche quello tra Inghilterra e Slovenia dato che potrebbe essere decisivo per quanto riguarda primo e secondo posto del girone F. Gli inglesi vincendo sarebbero matematicamente qualificati salendo a quota 23, mentre gli slavi potrebbero dire addio alle speranze secondo posto, occupato dalla Slovacchia, impegnata in Scozia. Interessante vedere come andrà a finire dato che il secondo posto del girone è ancora apertissimo dato che Slovacchia, Slovenia e Scozia si trovano rispettivamente a 15 ed a 14 punti. Chiudono il girone Lituania e Malta che stasera si affronteranno senza alcun obiettivo, se non quello di ben figurare per quanto possibile.

Leggi anche:  Super League svizzera: lo Young Boys allunga in vetta

Oggi potrebbero raggiungere il Belgio, già qualificato, verso Russia 2018 altre Nazionali, come la Germania, l’Inghilterra e la Polonia, mentre gli spareggi rappresentano un discorso più aperto dato che in tutti i gironi non c’è una sola Nazionale che è certa del secondo posto matematico, ma a tale obiettivo l’Irlanda del Nord è la formazione momentaneamente più vicina all’obiettivo, dato che è impensabile riuscire a scavalcare la Germania, non tanto perché mancano sole due partite al termine delle qualificazioni, ma perché i tedeschi sono imparagonabili se confrontati con la maggior parte delle squadre europee, data la loro forza tecnica e fisica. Vicine al secondo posto sono, inoltre, Italia e Portogallo che si dovranno accontentare degli spareggi dato che gli Azzurri non possono raggiungere la Spagna in testa al gruppo G, mentre Cristiano Ronaldo e compagni difficilmente riusciranno a sorpassare la Svizzera in testa al girone B. Queste ultime scenderanno in campo nella serata di domani.

  •   
  •  
  •  
  •