Roma – Crotone, c’è anche Karsdorp tra i titolari. Schick non ancora pronto

Pubblicato il autore: Ivan Aiello Segui


Alla decima di campionato in corso, in casa Roma iniziano a vedersi con la maglia da titolare i nuovi acquisti del mercato estivo targato Monchi.
Dopo il debutto nell’undici titolare di domenica scorsa nella vittoriosa trasferta di Torino per il difensore messicano Hector Moreno, che aveva esordito con la maglia giallorossa il 16 settembre nella vittoria casalinga per 3-0 contro l’Hellas Verona subentrando a Kostas Manolas nel secondo tempo, sembra essere arrivato anche il momento per Rick Karsdorp, il giovane terzino destro olandese prelevato dal Feyenoord per 14 milioni di euro e finora fermo ai box per l’intervento al ginocchio destro subito a Luglio.

Nella formazione di Di Francesco che scenderà in campo questa sera contro il Crotone alle 20,45 allo stadio Olimpico, l’olandese Karsdorp è schierato titolare sulla fascia destra. La difesa a 4 si compone con la conferma di Hector Moreno al centro (il difensore ex-Psv Eindhoven è stato protagonista di una buona prestazione nella partita contro il Toro di Sinisa Mihajlovic) affiancato da Fazio e il serbo Kolarov, come sempre, a presidiare la fascia sinistra. Qualche dubbio invece per il centrocampo, in cui molto probabilmente uno solo dei titolarissimi tra Nainggolan, Strootman e De Rossi sarà scelto per affiancare Gerson e Gonalons. In attacco potrebbe trovare spazio anche il giovane turco Under, chiamato a comporre il trio offensivo con Diego Perotti e Dzeko.

Molteplici soluzioni e nuovi inserimenti finalmente per il tecnico dei giallorossi. Infatti, fino ad ora, gli unici tra i volti nuovi arrivati in estate a Trigoria ad essere stati utilizzati in maniera continuativa da mister Di Francesco sono stati l’ex Manchester City Aleksandar Kolarov, diventato tra l’altro leader e pedina fondamentale della squadra giallorossa, e l’ex centrocampista del Sassuolo Lorenzo Pellegrini. Il serbo, arrivato alla Roma per 5 milioni di euro, è tra i giocatori più utilizzati da Eusebio Di Francesco e sta ripagando in maniera straordinaria la fiducia concessagli dal mister e della società con prestazioni eccellenti, sia in campionato che in Champions League. 704 minuti giocati in serie A in 8 presenze, con 2 gol (da 6 punti) e 2 assist all’attivo, mentre sono 270 i minuti in Champions League in 3 presenze che hanno fruttato 1 gol e 1 assist, entrambi nell’ottima prestazione allo Stamford Bridge contro il Chelsea. Al momento, indubbiamente, rappresenta il miglior acquisto di Monchi, anche in considerazione del rapporto qualità-prezzo.

Per il centrocampista classe ‘96 Lorenzo Pellegrini invece, sono state 6 le presenze in campionato su 9 incontri disputati, durante i quali ha totalizzato 366 minuti di gioco. 109 i minuti in Champions League su 2 presenze. Il giovane centrocampista della Nazionale Under 21 ha già comunque dimostrato di avere la stoffa e la caratura per essere protagonista in una grande del nostro campionato e non è per nulla casuale il fatto che il tecnico Eusebio Di Francesco decida di buttarlo spesso e volentieri nella mischia.

Gli altri nuovi acquisti utilizzati dal mister della Roma sono stati l’attaccante francese di origine martinicana Gregoire Defrel, arrivato anche lui in estate dal Sassuolo insieme a Pellegrini, e il ventenne turco Cenzig Under, da molti considerato come l’erede di Mohamed Salah. Ma l’attesa del popolo giallorosso è naturalmente ancora tutta per il gioiellino ceco Patrick Schick.

  •   
  •  
  •  
  •