Roma-Crotone: Karsdorp gioca, Fazio in dubbio

Pubblicato il autore: Giordano Pizzari Segui


La Roma di Eusebio Di Francesco affronterà il Crotone di Davide Nicola all’Olimpico nel turno infrasettimanale. Sfida ostica quella che attende i capitolini, intenti a proseguire la strada intrapresa contro il Torino. Successivamente, invece, altra partita casalinga importantissima, quella contro il Bologna di Roberto Donadoni.

Il Crotone viene da una sonora sconfitta per 5-0 contro la Sampdoria, e tenterà di riscattare la batosta rimediata a Marassi dalla squadra di Marco Giampaolo.Alla Roma servirà assolutamente una vittoria per mantenere il passo delle prime 4, in attesa del recupero contro la Sampdoria.

La squadra di Di Francesco ha a che fare con il recupero degli infortunati:
Federico Fazio è stato costretto a fermarsi contro il Torino per un fastidio alla caviglia ma sta velocizzando il recupero, sebbene resti in dubbio per il Crotone. In caso di forfait, spazio alla coppia centrale formata dal duo Sudamericano, Juan Jesus e Hector Moreno, che tanto bene hanno figurato contro il Torino. Discorso similare per Kostas Manolas, che sta tentando un recupero lampo per il Bologna o per il Chelsea, ma sarà sicuramente out per la sfida di domani.

Leggi anche:  Milan, mercato senza freni: arriva Tomori dal Chelsea

Rick Karsdorp ha ormai totalmente recuperato da qualche settimana, e Di Francesco sta pensando di inserirlo già tra i titolari domani. In caso contrario, spazio a Bruno Peres dal primo minuto, con l’Olandese pronto a subentrare. Florenzi, infatti, è apparso molto provato nella sfida di Torino, e dovrebbe avere un turno di riposo. A sinistra, Di Francesco vorrebbe far rifiatare Kolarov, ma potrebbe essere costretto a schierarlo di nuovo tra i titolari, in attesa di Emerson, che, invece, si sta dividendo tra allenamenti con la prima squadra e con la primavera, in attesa di trovare la migliore condizione per poter far rifiatare il terzino Serbo, che tra Roma e nazionale non si è praticamente mai fermato, pur apparendo sempre tra i piú in forma.

Schick, invece, è poco piú indietro di Karsdorp, avendo recuperato da meno giorni. Se la partita, peró, dovesse mettersi sui giusti binari per la Roma, potrebbe esserci qualche minuto anche per lui. C’è grande attesa per il Ceco, che, con i suoi 42 milioni di euro, è l’acquisto piú costoso della storia giallorossa, superando Batistuta, pagato all’epoca 70 miliardi di lire. Il talento c’è, ed è immenso. Sta a Di Francesco, ora, gestire al meglio il suo rientro e trovargli la migliore collocazione tattica. In questo senso, l’inserimento di Nainggolan come esterno d’attacco, seppur con caratteristiche completamente diverse, potrebbe essere un preludio all’inserimento nell’undici titolare di Patrick Schick, in quanto entrambi partono larghi per accentrarsi e prendere palla sul centro-destra.

Leggi anche:  Juventus, questa sconfitta è di Pirlo: scelte sbagliate e mancata interpretazione della gara

Reclamano spazio anche Gerson e Maxime Gonalons. Quasi certo della titolarità quest’ultimo, che, avendo maggiori capacità di verticalizzazione, potrebbe essere piú utile contro il Crotone, anche con l’intenzione di far rifiatare il capitano Daniele De rossi. Mentre, per quanto riguarda il primo, potrebbe trovare spazio anche da subentrante, pur avendo qualche chance di titolarità al posto di uno tra Nainggolan e Strootman. Gregoire Defrel è ormai del tutto recuperato, e potrebbe far rifiatare Edin Dzeko, difficilmente dal primo minuto, piú probabile a partita in corso.

  •   
  •  
  •  
  •