Serie A 10.a giornata: vincono tutte le big, pausa nella crisi del Milan

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Si sono concluse le partite della 10.a giornata del campionato di serie A, diamo uno sguardo ai risultati di questo turno infrasettimanale.
Non cambia nulla davanti, vincono tutte le big, da registrare il ritorno importante alla vittoria del Milan di Montella capace di espugnare il Bentegodi e di vincere 4-1 contro il Chievo.
Vincono tutte le big dicevamo, alla vittoria dell’anticipo di martedi’ dell’Inter  per 3-2 contro la Sampdoria a San Siro, hanno risposto Napoli e Juve vincendo rispettivamente al Marassi per 3-2 contro il Genoa e a Torino per 4-1 contro la Spal.
A San Siro sprazzi di pazza Inter, mai sicure fino al fischio finale le vittorie seguendo il vero dna nerazzurro, comunque prova di forza della squadra di  Spalletti che dopo essersi portata sul 3-o, reti di Skriniar al 18′ e doppietta del sempre più leader Icardi, 32′ e 54′,  undici i gol dell’argentino in campionato, ha deciso di movimentare la partita subendo le marcature di Kownacki al 64′ e di Quagliarella a cinque minuti dalla fine. Assalto finale per i blucerchiati ma alla fine arrivano i tre punti e viene mantenuto il secondo posto dietro il Napoli che contro il Genoa a Marassi parte male e va sotto per il gol di Taarabt dopo pochi minuti ma non perde la testa e con Mertens al 14′ e al 30′ ribalta il risultato , si porta sul 3-1 per l’autogol di Zukanovic al 60′ e nonostante il ritorno del Genoa che segna il 2-3 con Izzo al minuto 76  riesce a regalarsi tre punti d’oro che significano primato in classifica a quota 28, + 2 sull’Inter.

Leggi anche:  Milan, Ibrahimovic si difende: “Non sono un razzista”

Tutto facile per la Juve che contro la Spal vince 4-1, si porta sul 2-0 con i gol meravigliosi di Bernardeschi al 14′ e Dybala su punizione al 22′, accorcia la Spal con Paloschi al 34′, poi nel secondo tempo le altre due reti di Higuain al 65′ e di Cuadrado al 70′.
Pausa importante nella crisi Milan, una partita difficile quella che i rossoneri avevano di fronte contro il Chievo e che sono riusciti a vincere con un brillante 4-1, Suso al 36′, sei minuti dopo autogol di Cesar, Calhanoglu al 55′ e infine il 4-1 di Kalinic al 64′. Montella al momento può dormire sogni tranquilli.
Vittoria di misura in casa all’Olimpico per 1-0 della Roma contro il Crotone, Perotti su rigore al 10′, mentre l’altra romana, la Lazio di Inzaghi, non smette più di vincere e riesce ad espugnare anche un campo difficile come Bologna, 2-1 il risultato finale al Dall’Ara , Milinkovic-Savic al 4′ e Lulic al 29′ per l’uno-due biancoceleste, autogol dello stesso Lulic al 50′, altri tre punti per gli uomini di Inzaghi che in classifica salgono al quarto posto a 25 punti in condominio con la Juve.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

Male, molto male il Torino che esce dalla trasferta di Firenze con un’altra sconfitta, 0-3 contro i Viola con i quali Pioli si sta togliendo non poche soddisfazioni, gol di Benassi al 29′, Simeone al 66′ e rigore di Babacar al 75′ .
Nell’anticipo delle 18,30 vittoria decisa dell’Atalanta contro un Verona sempre più in crisi, 3-0 il risultato con gol di Freuler al 50′, Ilicic al 59′ e Kurtic al 75′, mentre molto importante il successo dell’Udinese per 1-0 in trasferta contro il Sassuolo , gol di Barak al 32′, consente ai bianconeri di superare in classifica i neroverdi e di lasciare dietro quattro squadre tra se’ e il terz’ultimo posto, rocambolesco finale di partita a Cagliari dove il Benevento stava per conquistare il primo punto di questo campionato, arriva il pareggio, dopo lo svantaggio subito al 9′ da Farago , su rigore al 90′ con Iemmello, grandissima esultanza per i campani ma arriva una doccia freddissima pochi secondi dopo per il nuovo vantaggio sardo con Pavoletti, Benevento condannato alla decima sconfitta consecutiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: