Serie A, in attesa del turno infrasettimanale ecco la situazione dopo la 9.a giornata

Pubblicato il autore: Ivan Aiello Segui


Il Napoli frena con l’Inter (ora a -2) e Lazio e Juve accorciano (-3). Un lampo di Kolarov sbanca Torino mentre continua la crisi Milan. In fondo alla classifica il Benevento rimedia la nona sconfitta su nove gare.

NAPOLI-INTER 0-0
Il pareggio a reti inviolate nel big match al San Paolo tra Napoli e Inter ha permesso alle inseguitrici Juventus e Lazio (e la stessa Inter) di recuperare terreno sulla capolista Napoli. S’interrompe a 8 dunque la striscia di vittorie consecutive della formazione di Maurizio Sarri dall’inizio del campionato lasciando imbattuto il record di Rudi Garcia stabilito nella stagione 2013/2014, alla sua prima stagione sulla panchina della Roma, quando il tecnico transalpino (ora alla guida dell’Olympique Marsiglia) centrò 10 vittorie nelle prime 10 partite di campionato.
Il Napoli guida ancora solitario la classifica di Serie A con 25 punti, +2 sull’Inter di Luciano Spalletti e +3 su Juve e Lazio che, con le vittorie rispettivamente su Udinese e Cagliari, riducono le distanze dalla capolista di 2 lunghezze.

UDINESE – JUVENTUS 2-6
La Juventus travolge per 6 reti a 2 l’Udinese grazie anche alla prima tripletta in carriera di Sami Khedira. Insieme al tedesco, completano il risultato tennistico per i bianconeri i gol di Rugani, nuovamente Pjanic dopo la splendida rete in Champions League e un’autorete di Samir. Gol di Perica e Danilo invece per l’Udinese che si ritrova, con soli 6 punti, in una posizione di classifica estremamente preoccupante. Nella partita del “Friuli” da segnalare anche l’espulsione di Mandzukic (particolarmente nervoso) già al 26’ del primo tempo.
Nervosismo anche per Paulo Dybala dopo la sostituzione effettuata da mister Allegri: la “joya”, dopo i due rigori consecutivi falliti, non riesce ad incrementare il suo bottino fermo a quota 10 reti.

Leggi anche:  Probabili formazioni Fiorentina Crotone: ecco le scelte di Prandelli e Stroppa

LAZIO – CAGLIARI 3-0
Un doppio Immobile nel primo tempo (sempre più re dei bomber con 13 reti) e Bastos a inizio ripresa, consentono alla Lazio delle meraviglie di Simone Inzaghi di stendere il Cagliari per 3-0, rendendo amaro il ritorno sulla panchina dei sardi di Lopez. La Lazio, trascinata da un Ciro Immobile implacabile, continua a stupire confermando saldamente la sua posizione a ridosso della vetta della classifica con 22 punti insieme alla Juventus.

TORINO – ROMA 0-1
Ancora Kolarov, ancora punizione, ancora 3 punti di vitale importanza. Il serbo si riconferma l’arma in più della formazione di Di  Francesco che riesce a portare a casa una vittoria importantissima in una di quelle partite che lo stesso mister definisce “sporche”. I giallorossi, con la punizione di Kolarov, passano al 69’ con l’unico acuto dell’intera gara e, in attesa di recuperare ancora la partita contro la Sampdoria, salgono a 18 punti mantenendo la quinta posizione in classifica grazie all’undicesima vittoria di fila in trasferta.

Leggi anche:  Bologna, a lavoro per Arnautovic: addio alla Cina, vicino ai rossoblù

MILAN – GENOA 0-0
Secondo 0-0 consecutivo per il Milan dopo quello realizzato in Europa League contro l’AEK Atene giovedì. La squadra di Montella non riesce più a vincere e la situazione continua di stallo (per non usare il termine “crisi”) continua a rendere nervoso l’intero ambiente rossonero. Nervosismo confermato dall’espulsione di Leonardo Bonucci: al 25’ del primo tempo l’ex difensore Juventino, già al centro di mille polemiche, rifila una gomitata a Rosi e viene espulso dall’arbitro dopo aver consultato la VAR.
Il Milan, con 13 punti, è sempre più distante dai piani alti della classifica e Montella sempre più in bilico nonostante le continue rassicurazioni di Fassone & co.

SAMPDORIA – CROTONE 5-0
L’ottima Samp di Giampaolo si porta a 17 punti (a 1 solo punto dalla Roma e in attesa di recuperare la sfida proprio contro i giallorossi) rifilando una sonora batosta alla squadra calabrese. Trasferta disastrosa per il Crotone che mercoledì dovrà affrontare un’altra trasferta altrettanto insidiosa: c’è la Roma all’Olimpico ad attendere gli uomini di Nicola.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Cornella Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Le altre partite:

CHIEVO VERONA – VERONA 3-2 (derby ricco di emozioni e di gol deciso al 73’ dal veterano Pellissier)
BENEVENTO – FIORENTINA 0-3 (nona sconfitta su nove gare per il Benevento: è il peggior rendimento di tutti i campionati europei)
SPAL – SASSUOLO 0-1 (il gol di Politano al 1’ minuto di gioco inguaia sempre più la Spal ferma a 5 punti dando invece ossigeno al Sassuolo nello scontro diretto)
ATALANTA – BOLOGNA 1-0 (decide Cornelius al 71’ per l’Atalanta interrompendo la  striscia positiva del Bologna: nelle ultime 4 gare, 1 pareggio con l’Inter e 3 vittorie consecutive)

  •   
  •  
  •  
  •