Serie C Girone C, Giudice Sportivo 6.a giornata: respinto reclamo Cosenza

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui


Serie C Girone C, Giudice Sportivo 6.a giornata: respinto reclamo Cosenza!

Il Giudice Sportivo not. Pasquale Marino nella seduta odierna ha respinto il reclamo presentato dal Cosenza Calcio, inerente all’errore tecnico in cui era incorso l’arbitro dell’incontro, in occasione del match disputato sabato 16/9 allo stadio “San Vito-Marulla” contro la Fidelis Andria. Ricorderete senz’altro che l’arbitro aveva anticipatamente fischiato la fine dell’incontro, salvo poi ravvedersi e riprendere così la gara, pur in assenza del portiere della squadra pugliese.
In particolare il Giudice Sportivo, sentito anche il direttore di gara, ha precisato che non si configura la violazione della Regola 7 punto 1 del Regolamento A.I.A. atteso che l’asserita circostanza di cui alla previsione normativa si riferisce alla “durata canonica” dei 45 minuti per tempo. Per cui il Giudice ritiene non estensibile tale fattispecie al tempo di recupero, “la cui durata è rimessa all’esclusivo ed insindacabile giudizio dell’arbitro“. Infine, ritiene l’organo giudicante, che la vicenda del portiere dell’Andria non pregiudica in alcun modo il Cosenza Calcio, atteso che non scalfisce il potenziale tecnico della formazione silana.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

Il Giudice Sportivo ha inoltre irrogato un’ammenda pari ad euro 1.000,00 alla società Lecce, in quanto, in occasione del derby interno contro il Bisceglie, “propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni“, addirittura lanciandone tre all’interno del recinto di gioco, senza tuttavia comportare conseguenze.
Ammonito inoltre il massaggiatore della Reggina Giuseppe Fabio Ansumma perché nel corso della gara in trasferta di sabato 30/9 contro la Virtus Francavilla fu allontanato dalla panchina aggiuntiva per reiterate proteste verso l’arbitro.
Ammonizione anche per il preparatore atletico del Monopoli Giacomo Cofano per essere stato espulso nel corso del match di Andria per aver assunto un comportamento non regolamentare.
Squalificati per due gare effettive il difensore Fabrizio Danese dell’Akragas e l’attaccante Manuel Sarao del Monopoli, rispettivamente per “atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco” e “per aver volontariamente colpito con una pallonata sul tronco del corpo un calciatore avversario“.
Squalifica per una gara effettiva per il difensore della Casertana Iacopo Galli per doppia ammonizione nel corso della gara, “entrambe per condotta scorretta verso un avversario”.
Occhio alle diffide per il centrocampista Bruno Leonardo Vicente dell’Akragas, il difensore del Lecce Francesco Cosenza ed il centrocampista Jacopo Fortunato della Reggina. Alla prossima ammonizione, scatterà per loro la squalifica.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: