Serie C: Le sorprese della 10^ giornata del girone meridionale

Pubblicato il autore: Enzo La Piana Segui

La 10^ giornata del girone meridionale di Serie C , ha visto riposare la Virtus Francavilla ed in attesa del posticipo tra Trapani e Catanzaro,  ha riservato delle sorprese.

E’ caduto inaspettatamente il Catania 1-2, vittima della Sicula Leonzio di Rigoli, che ha violato il Massimino, facendo gioire il Lecce, che è passato al  XXI Settembre di Matera, trovando tre punti  importanti per la classifica ed   un successo che vale l’allungo su Monopoli e Catania.

Successo interno invece per il Rende 1- 0, che ha conquistato tre punti importanti contro un’ostica Paganese, continuando nel momento positivo, con il quarto risultato utile consecutivo, mentre gli azzurrostellati, oltre la sconfitta, hanno confermato grossi problemi di gioco e di organico.

E’ tornato alla vittoria anche il Cosenza, che ha battuto 2-1 il Bisceglie, abbandonando così la penultima posizione della classifica.

Punti pesanti in trasferta, infine, per la Juve Stabia, che ha fatto sua la gara 2-1 con l’Akragas in rimonta  e per il Fondi, che ha vinto lo scontro diretto per la salvezza in casa della Fidelis Andria 3-1, caduta nella ripresa.

In zona playoff si è arresta la corsa del Monopoli, che ha impattato 1-1 con la Reggina dopo una  gara equilibrata decisa dalle marcature di Marino – che h spezzato l’equlibrio del match –  e di  Genchi.

La Reggina, ha avuto un buon approccio alla gara, disputando  una prima frazione di gioco in modo ordinato, concedendo davvero poco alla squadra di Tangorra.

La ripresa, non ha offerto grossi sussulti, tranne una  ghiotta opportunità per  Tulissi al 68′.

E’ stato comunque un buon risultato quello ottenuto dagli amaranto,contro la terza forza del campionato, che ora sono saliti a quota 13 in classifica, in attesa del derby con il Catania, che sarà ospite del Granillo.

  •   
  •  
  •  
  •