Serie A, per salvarsi servono le idee

Pubblicato il autore: Bitto Alessandro Segui

Benevento
Il Benevento dall’ultimo turno di campionato è ufficialmente una squadra da record. Peccato si tratti del record per il peggior inizio di una squadra nelle cinque maggiori leghe. 0 punti in 11 partite. Raggiunto il record dell’Auxerre. Non è la sola, però, ad aver cominciato male la stagione. A farle compagnia ci sono un’altra neopromossa, il Verona e il Genoa. Come venirne fuori?
Servono le idee. Sì, perché qualunque squadra riesca a raggiungere la Serie A, com’è noto, non può fare affidamento sui premi o men che meno sui diritti tv troppo scarni per mantenere la categoria, ma si può affidare alle idee di allenatori capaci di trasmettere grinta e far sudare tutte le squadre incontrate.

La scorsa stagione, infatti, c’è stata una squadra che nonostante la pochezza tecnica è riuscita nel miracolo grazie al proprio allenatore, difeso nonostante l’inizio burrascoso e privo di gioie. Stiamo parlando del Crotone di Davide Nicola. Una squadra che grazie al suo mister è riuscita a vincere contro l’Inter, tra le altre e recuperare due posizioni nel girone didi ritorno. Altri casi furono il Cagliari di Ballardini e la Reggina di Walter Mazzarri che, nonostante la pesante penalizzazione post calciopoli, sono riuscite a salvarsi. Da queste belle storie tutte le squadre immischiate nella lotta salvezza hanno il dovere di trarne ispirazione. Niente è perduto, quindi.

Leggi anche:  Inter, partita perfetta contro la Juventus con un Vidal ritrovato

Tuttavia la salvezza, come detto, passa dalle idee dei propri mister e, se è vero che il Benevento e perfino il Genoa si sono affidati a un allenatore con cui i rapporti si erano incrinati già la scorsa stagione, non si può dire lo stesso per esempio della Spal, formazione che lotterà fino alla fine per la salvezza, ma che ha trovato in Semplici un allenatore affidabile riguardo al gioco e il Verona, che, sebbene ci siano stati rumors che vedevano Pecchia a un passo dall’esonero già lo scorso anno, non ha mai smesso di credere nel giovane mister che ha riportato i gialloblu nella massima serie. Discorso diverso, invece, per il Genoa che continua a credere poco in Juric. Un allenatore che ha portato in Serie A il Crotone da underdog e fino a gennaio 2017 era stato capace di portare i rossoblu dove meritano di stare, a metà classifica. Il Benevento è l’unica di queste ad aver cambiato mister, affidandosi, però, a un allenatore che idee ne ha tante e buone, De Zerbi.

  •   
  •  
  •  
  •