Sorteggio Italia Mondiali 2018, oggi l’esito dell’urna

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Sorteggio Italia Mondiali, domani gli accoppiamenti degli spareggi

L’attesa sta per concludersi. Oggi alle ore 14 l’Italia conoscerà il nome dell’avversario che contenderà alla formazione del commissario tecnico Giampiero Ventura l’accesso alla fase finale dei Mondiali 2018. E’ previsto, infatti a Zurigo il sorteggio degli spareggi tra le migliori otto seconde classificate dei gironi di qualificazione del Mondiale, chiusi la scorsa settimana.  Nel sorteggio Italia insieme a Grecia, Irlanda, Irlanda del Nord, Svezia, Croazia, Danimarca e Svizzera: sono queste le otto formazioni che andranno a sfidarsi per la conquista degli ultimi quattro posti disponibili per accedere al Mondiale 2018.

Sorteggio Italia, come verranno effettuati gli accoppiamenti

Oggi a Zurigo, alle ore 14, verrà effettuato il sorteggio per la definizione degli accoppiamenti tra le migliori otto squadre nazionali che hanno chiuso al secondo posto i gironi di qualificazione. La modalità del sorteggio è molto semplice: le formazioni saranno divise in due fasce, teste di serie e non,  e gli accoppiamenti verranno effettuati tra squadre ovviamente appartenenti a fasce diverse. Le formazioni teste di serie sono, oltre all’Italia, Croazia, Danimarca e Svizzera. Le altre quattro, Irlanda del Nord, Svezia, Grecia ed Irlanda, sono le squadre non testa di serie che andranno a sfidare le teste di serie.

Leggi anche:  Rivoluzione Toro, Nicola e Ventura gli uomini della promozione!

Sorteggio Italia quali rischi?

Tra le quattro possibili avversarie dell’Italia nello spareggio per l’accesso ai Mondiali di Russia in programma nel giugno del 2018 forse quella maggiormente temibile è l’Irlanda.  La formazione allenata da Martin O’Neill è un gruppo solido e compatto che fa del grande spirito battagliero della squadra uno dei suoi punti di forza. L’uomo di maggiore talento del gruppo irlandese è Robbie Brady, centrocampista in forza al Burnley, ma l’esperienza dei vari Long, Ward, Keogh e diversi altri giocatori potrebbe rendere molto ostico per l’Italia il confronto con l’Irlanda.

Un gradino sotto la formazione irlandese c’è la Svezia capace di chiudere seconda il proprio girone dando però fino all’ultima giornata del filo da torcere alla Francia e riuscendo a superare una Nazionale molto forte come quella olandese. L’ambiente in Svezia non è caldo come quello di Atene o quello del Regno Unito ma affrontare la formazione svedese ,trascinata dal talento di Forsberg e Berg, potrebbe essere molto complicato.
Più abbordabili le altre due formazioni inserite tra le non teste di serie nell’urna di Zurigo. L’Irlanda del Nord potrebbe pagare l’inesperienza a livello internazionale di molti suoi giocatori tra i quali merita una menzione l’ex attaccante del Palermo Lafferty. E’ lui l’uomo maggiormente pericoloso di un gruppo molto solido.

Leggi anche:  Argentina, il Boca Juniors si aggiudica la Coppa Maradona

La Grecia punterà molto sul clima infuocato che riserveranno i propri tifosi allo stadio di Atene per provare a conquistare una difficile qualificazione ai prossimi Mondiali.  Seconda nel Girone H dietro il Belgio, la squadra di Skibbe offre una grande solidità difensiva ma davvero poche alternative in avanti. Kostas Mitroglu, l’uomo di punta della nazionale ellenica, è giocatore esperto, abituato anche a grandi palcoscenici ma poco incisivo sotto porta. I precedenti dell’Italia contro la Grecia lasciano ben sperare e sull’onda di questa tradizione positiva la formazione ellenica ( che sarà priva dell’infortunato Manolas) potrebbe essere considerata la più abbordabile tra le quattro possibili avversarie.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: