Svolta epocale nel mondo del calcio: in Arabia Saudita le donne possono entrare allo stadio

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Soffia vento di cambiamento in Arabia Saudita: dopo il decreto di Re Salman che ha concesso alle donne il permesso di guidare, alle donne sarà concesso anche accedere in alcuni stadi.
Il presidente dell’Autorità Generale per lo Sport, Turki Al-Sheikh, ha da poco annunciato che dal gennaio del 2018 le donne potranno accedere e assistere agli eventi sportivi in alcuni impianti come lo stadio di Re Fahd di Riad, al ‘King Abdullah Stadium’ di Jeddah e il ‘Prince Mohammed bin Fahd’ di Dammam. In realtà questa non sarebbe la prima volta in cui in Arabia Saudita viene permesso alle donne di accedere allo stadio: a Settembre, durante la festa nazionale, è stato concesso alle donne di essere presenti allo stadio Re Fahd di Riad in un piccolo “spicchio” dell’impianto destinato alle famiglie, mentre le altre gradinate della struttura erano riservate come sempre ai soli uomini.
Certamente un grande passo in avanti da parte dell’Arabia Saudita, un Paese in cui i diritti delle donne sono molto limitati rispetto ai paesi limitrofi. Basta pensare che solamente un anno fa circa, l’ Arabia Saudita si è classificata nel Global Gender Gap Report 2016 del World Economic Forum 141esima su 144 paesi rispetto alla parità di genere, risultato ben peggiore del 2015 (134esima su 145).

Leggi anche:  Quanto bello è l'Hellas Verona, sorpresa del campionato
  •   
  •  
  •  
  •