Udinese-Juventus, Dybala manda a quel paese Allegri

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

La Juventus di Massimiliano Allegri, dopo il pareggio di Bergamo contro l’Atalanta e la sconfitta casalinga contro la Lazio, torna alla vittoria, in trasferta, contro l’Udinese di Del Neri. Una vera prova di forza da parte dei campioni d’Italia che, passati subito in svantaggio con il gol di Perica (8′), hanno ribaltato subito la partita con l’autorete di Samir (14′) e il raddoppio di Khedira (20′) su assist di Cuadrado. Al 26′, l’episodio che poteva cambiare le sorti del match: Mario Mandzukic già ammonito, protesta platealmente con l’arbitro Doveri e viene espulso. Juventus in 10 all’intervallo. Neanche il tempo di ricominciare la ripresa e subito ecco il pareggio di Danilo (47′), un’autentica mazzata per i bianconeri in inferiorità. Invece, poco dopo, arriva prima il gol del nuovo vantaggio juventino con Rugani (52′) poi altre due reti di Khedira (59′; 87′) e quella di Pjanic (90′) che hanno deciso il match terminato con un tennistico 2-6.

Leggi anche:  Inter, Conte non vuole scherzi: vincere a Udine per sognare l'aggancio in vetta al Milan

Udinese-Juventus, Dybala contro Allegri
Paulo Dybala, complici gli errori dal dischetto contro Atalanta e Lazio che sono costati il primo posto e l’imbattibilità di 41 partite allo Stadium alla Juventus, non sta attraversando il miglior momento della stagione. Anzi, anche contro l’Udinese, l’argentino è apparso abbastanza nervoso, non trovando la via della rete nella goleada bianconera. Ad accrescere il malessere di Dybala un episodio ‘pizzicato’ dalle telecamere di Sky che hanno inquadrato l’argentino mentre esce dal campo per la sostituzione al 68′. L’ex attaccante del Palermo, scuro in volto, avrebbe pronunciato una frase abbastanza offensiva in spagnolo presumibilmente contro il tecnico bianconero. Il condizionale è d’obbligo poichè il labiale non è molto chiaro. Certamente non una bella notizia per Massimiliano Allegri che dopo aver stroncato sul nascere il ‘caso Higuain‘ con una perfetta gestione della panchina del Pipita, ora deve affrontare un altro caso legato a uno dei giocatori simbolo dei bianconeri. Certamente sia Allegri che la Juventus aspettano che la ‘Joya’ torni ai ritmi spaventosi di settembre, perchè con un Dybala in forma, nessun obbiettivo sembra precluso.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Udinese – Juventus, le parole di Allegri
La Juventus nonostante un periodo non esaltante dei suoi attaccanti, attualmente vanta il migliore attacco della Serie A. In merito a questo dato, il tecnico bianconero ha affermato: “Cercheremo di finire primi con il miglior attacco e non con la miglior difesa, la Juventus quando difende bene non subisce un tiro in porta. Siamo cambiati perché abbiamo cambiato male e gli interpreti sono gli stessi (escludendo Bonucci ndr), non è cambiato nulla. E’ faticoso avere disponibilità e stare sempre sul pezzo, oggi quando lo abbiamo fatto siamo diventati devastanti davanti.” Inoltre l’ex tecnico del Milan ha anche aggiunto ai microfoni di Premium Sport: “Bisogna fare i complimenti ai ragazzi: non era semplice e hanno dato una bella risposta pur giocando in dieci. Hanno lavorato bene: ci serviva una partita così, di sacrificio. Era uno snodo importante per noi, perché un risultato negativo sarebbe stato difficile da digerire, invece abbiamo reagito bene avvicinandoci alla vetta. Stiamo entrando in condizione e dobbiamo farlo in fretta perché novembre è sempre un mese importante per l’andamento delle varie competizioni.”

 

  •   
  •  
  •  
  •