Amichevoli internazionali, una Spagna formato Mondiale asfalta Costa Rica

Pubblicato il autore: Danilo Servadei Segui


Solida, rapida negli spazi stretti e con calciatori sempre pronti a illuminare la scena con giocate di grande classe. La Spagna di Julen Lopetegui, questa sera, ha dimostrato di essere già pronta in vista dei Mondiali Russia 2018 ed ha spazzato via senza troppi problemi un Costa Rica falcidiato dagli infortuni e che ha palesato tanti limiti tecnici nell’arco dei 90′. La Roja ha vinto per 5-0, ma la sensazione è che, se avesse voluto, avrebbe potuto segnare altre cinque reti, dimostrando uno strapotere tecnico molto elevato, sia negli undici scesi in campo, sia in panchina. Nonostante i cambi effettuati tra il primo ed il secondo tempo, la nazionale spagnola non ha mai cambiato il proprio atteggiamento, tant’è che sono arrivati due gol nei primi dieci minuti della ripresa.

Per alcuni, passare da Morata a Iago Aspas, ad esempio, sarebbe pura follia, non per Lopetegui che ha inserito il centravanti del Celta ed ha avuto ragione, con il secondo che ha anche sfiorato il 6-0 nei minuti finali. Il giocatore della squadra galiziana, inoltre, ha dimostrato di essersi integrato perfettamente nei meccanismi di Lopetegui, con il CT che ha dichiarato nei mesi passati di puntare molto sul centravanti del Celta. Aspas è soltanto il primo tassello di questa nuova nazionale targata Lopetegui che ha inserito nelle varie convocazioni gente del calibro di Odriozola, Illarramendi, Callejon, Asensio Luis Alberto,mettendo in bella mostra quella che sarà la nuova generazione calcistica spagnola. Nuova generazione unita allo zoccolo duro della vecchia generazione formata da Sergio Ramos, Piqué, Iniesta, Isco, Jordi Alba e Busquets in un miscuglio quasi perfetto.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv

Veniamo alla partita, con la Spagna che ha dominato i primi 45′ e chiudendo di fatto i giochi grazie alle reti di Jordi Alba e Morata. Il Costa Rica, se non per un palla messa pericolosamente in mezzo da Gamboa, non ha mai creato, né mai dato la sensazione di poter creare pericoli alla porta difesa da Kepa Arrizabalaga. La formazione nord-centroamericana, però, come scritto in apertura, non ha potuto giocare con i suoi top player a causa di infortuni dell’ultimo minuto e, dovendo affrontare una formazione già nettamente più forte sulla carta, ciò non ha giovato, aumentando ancora di più il divario. Nonostante ciò, alcuni giocatori si sono dimostrati molto limitati e quando il possesso ce lo aveva il Costa Rica, non c’erano mai spazi per attaccare la Spagna a causa del poco movimento senza palla. Nella ripresa, il Costa Rica si è completamente spento, colpito ed affondato dalla doppietta in quattro minuti di David Silva. Più tardi, poi, è arrivato anche il gran gol di Iniesta che ha reso il resto dell’amichevole una mera formalità.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

L’unica nota stonata della serata, però, è l’infortunio alla gamba sinistra di Isco, travolto senza senso da Waston, che è stato graziato con un giallo, dato che si trattava solo di un’amichevole. L’intervento è stato molto duro ed il fantasista del Real Madrid è uscito dolorante dal campo ed anche in panchina le sue smorfie di dolore erano evidenti. Piccoli campanelli d’allarme sia per la nazionale spagnola, attesa dall’amichevole contro la Russia, sia per il Real Madrid che deve già fare i conti con l’ennesimo infortunio a Gareth Bale, diventato adesso un vero e proprio caso. Dalle parti del Bernabeu, comunque, si augurano che non si tratti nulla di particolarmente grave, perché uno come Isco serve come il pane al centrocampo blanco.

Leggi anche:  Chiarimento Conte - Maresca: si va verso una squalifica non superiore alle due giornate

Mancano sette mesi al Mondiale, ma la Spagna, insieme al Brasile, è la nazionale che si è dimostrata più in forma in questo periodo e sarà sicuramente una delle favorite per la vittoria finale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: