Apollon-Atalanta, Gasperini: “Importante qualificarsi per pensare solo al campionato”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Apollon-Atalanta, Gasperini: “Qualificarsi per pensare solo al campionato”

Vigilia di Apollon-AtalantaGasperini in conferenza stampa vede più vicino il traguardo: gli orobici sono primi in classifica avendo totalizzato sette punti. Con un’eventuale vittoria proprio contro i prossimi avversari ciprioti potrebbero staccare il pass per la qualificazione ai sedicesimi di finale con due giornate di anticipo.
Il tecnico nerazzurro lo sa e vuole a tutti i costi chiudere il discorso: “Ci aspetta una partita importante per la qualificazione – afferma il tecnico – abbiamo il primo match-ball“. Ed è importante sfruttarlo, a suo avviso, in modo tale da pensare esclusivamente al campionato, infatti “questo ci permetterebbe di gestire meglio gli impegni di campionato di novembre e dicembre“, afferma l’allenatore nerazzurro.
Sulla formazione Gasperini afferma che Cornelius è da valutare, mentre è sicuro il forfait di Gomez, la cui assenza pesa e non poco per l’economia della partita. In effetti l’allenatore della Dea è consapevole che in quest’ultimo periodo c’è stato un vero e proprio tour de force, con tante partite giocate in pochissimo tempo, con la conseguenza che la squadra ha fatto pochi allenamenti. E proprio per questi motivi, Gasperini ha dovuto fare qualche allenamento in più per riprendere alcuni concetti  che sono andati smarriti, il che hanno determinato il verificarsi di situazioni che talvolta sono costate il risultato.
Alla luce di queste argomentazioni, il tecnico ritiene doveroso chiudere quanto prima il discorso qualificazione, perché il doppio impegno campionato-coppa costa fatiche che potrebbero tradursi in punti persi in campionato. E per fare questo, l’Atalanta dovrà, secondo Gasperini, “interpretare la partita pensando a noi e all’avversario“, evitando di “concedere opportunità come all’andata“, in cui i ciprioti aprirono facilmente il match con un gol di Schembri. Quindi rispetto per l’avversario ma assolutamente nessuna distrazione.
Poi uno sguardo ai futuri avversari ai sedicesimi: “Col primo posto c’è la possibilità di trovare squadre meno forti – afferma il tecnico – ma non è detto. Il sorteggio potrebbe non sorriderci, ma la cosa più importante è la qualificazione“.

Leggi anche:  Auriemma: "Cuadrado guarito dal Covid e migliore in campo contro il Napoli? La sua cura potrebbe salvare la popolazione mondiale" (VIDEO)
  •   
  •  
  •  
  •