Belgio-Giappone, il match ha rischiato di non giocarsi per la minaccia di un attacco terroristico

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui


Il portavoce della Federcalcio belga Stefaan van Loock ha confermato che poche ore prima del match amichevole Belgio-Giappone non si sapeva se effettivamente le squadre sarebbero potute scendere in campo, in quanto la polizia di Bruxelles aveva avuto notizia di un attacco terroristico previsto allo stadio di Bruges.

L’opzione di annullare il match era stata seriamente presa in considerazione, ma alla fine la scelta è stata quella di rinforzare le forze di sicurezza per garantire la buona riuscita dell’evento. I controlli per entrare allo stadio sono stati molto più rigidi, tant’è che molta gente è riuscita ad entrare solamente dopo mezz’ora dall’inizio del match che poi si è disputato senza problemi.

Per la cronaca, il Belgio è riuscito imporsi per 1-0 grazie alla rete dell’attaccante Lukaku, che ha permesso alla squadra di casa di aggiudicarsi una vittoria importante in vista di partite più importanti.Del resto, si sa, il Belgio con la generazione di talenti più forte di sempre è una delle squadre favorite per il prossimo Mondiale. Courtois, Nainggolan, Mertens, De Bryune, Vertonghen, Batshuayi, Dembele, Lukaku sono solo alcuni dei fuoriclasse a disposizione del tecnico spagnolo Martinez che, alla sua prima esperienza sulla panchina di una Nazionale, non può non ambire a un risultato importante.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola
Tags: