Buffon in lacrime dopo Italia-Svezia (Video): “Dispiace finire così, la colpa è di tutti”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui


L‘Italia è fuori dal prossimo Mondiale 2018 che si disputerà in Russia. Lo zero a zero di San Siro nel ritorno del playoff contro la Svezia non è bastato alla Nazionale azzurra per accedere alla più importante competizione calcistica mondiale.

A decidere l’esito dello spareggio contro la Svezia è stato l’uno a zero con il quale la Nazionale scandinava ha superato l’Italia nella gara d’andata. A nulla è servito il tentativo azzurro di raddrizzare le sorti dello spareggio mondiale Italia Svezia nella gara di ritorno a San Siro. La Nazionale di Ventura, spinta più dalla “disperazione” che da un chiaro e preciso impianto tattico di gioco, ha tenuto in mano il controllo del gioco ma non ha mai creato grossissime opportunità da gol. L’unica occasione da rete limpida è capitata sul finire del primo tempo sui piedi di Immobile ma il tiro dell’attaccante della Lazio, imbeccato da Jorginho, è stato deviato dal portiere ospite e poi allontanato da un difensore a pochi metri dalla linea di porta. Inutile il forcing nella ripresa della formazione di Ventura. L’apocalisse, annunciata in casa di mancata qualificazione dell’Italia, adesso è divenuta realtà. E per il calcio italiano adesso è arrivato veramente il tempo di svoltare.

Leggi anche:  Novità per la Supercoppa Italiana: verrà utilizzata per la prima volta in Europa. Ecco i dettagli

Buffon in lacrime al termine di Italia Svezia (Video)

L’unico a presentarsi davanti ai microfoni della Rai a fine partita è stato Gigi Buffon. Il capitano, in lacrime e con la voce rotta dal pianto, ha esternato tutta la sua delusione atroce per il triste epilogo della sua carriera in Nazionale. Ecco le sue parole

” Dispiace per il movimento calcistico italiano, non tanto per me. Abbiamo fallito qualcosa che a livello sociale poteva essere importante. Questo è l’unico rammarico che ho e non certo quello d finire. Il tempo passa, è tiranno, è giusto che sia cosi. Dispiace che la mia ultima gara sia coincisa con la non qualificazione della squadra. Non abbiamo sottovalutato la Svezia perchè chi gioca queste partite sa cosa significa affrontare queste squadre, sa quanto sia difficile recuperare un gol di svantaggio. Non siamo riusciti ad esprimere al meglio le nostre potenzialità. Ci è mancata la lucidità per fare gol. Lo spareggio è stato deciso da episodi che a loro sono andati bene ed a noi male ma se è andata così significa che ce lo siamo meritati. Il futuro per l’Italia calcistica ci sarà ancora, siamo testardi, caparbi, dopo le brutte cadute siamo pronti a rialzarci. Lascio una Nazionale fatta di ragazzi in gamba, giovani che non ci faranno rimpiangere. Lo sport insegna a perdere in gruppo, a vincere in gruppo, a condividere meriti e demeriti ed il C.T. ha le stesse nostre responsabilità per quanto avvenuto”.

  •   
  •  
  •  
  •