Campionato Primavera 1 – L’Inter manda all’inferno la Roma

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

Continua l’ascesa dell’Inter, la Roma sempre più in lontana dalla vetta sempre più dell’Atalanta

 

Nicolò Zaniolo e Matteo Rover, stelline dell’Inter

Un turno scoppiettante quasi interamente in contemporanea, con tre big match cruciali per blasone e per piazzamento: l’equilibrio si spezzerà?

ROMA NERAZZURRA – L’Inter si impone sulla Roma di De Rossi sempre più lontana dal vertice. A decidere sempre il solito Zaniolo, top player per la categoria, che trasforma con lucidità il penalty concesso a seguito dell’atterramento in area di Lombardoni ad opera di Coly. E’ lo stesso Coly a dare l’illusione effimera della parità con un colpo di testa che sorprende Pissardo. Nella ripresa Mattia Rover griffa il successo esterno da due passi. Per la Roma la strada alla fase finale si complica maledettamente.

Coly, il volto a due facce della Roma

PRIMATO SALVO – L’Atalanta non si lascia sorprendere dalla Lazio e il 3-0 va oltre il punteggio: partita mai in discussione e superiorità netta evidenziata da Barrow. Colpani firma il raddoppio e Melegoni mette in ghiaccio la sfida ad inizio ripresa.

ROSSOBIANCONERI A CONFRONTO – Ci sono Pjaca e Paletta tra i 22, ci sono due big alla ricerca della forma migliore. Milan-Juventus non è e non potrà essere una partita ordinaria. L’eccellenza per tradizione, score, palmares è evidente. Il più atteso non tarda a prendersi la scena. Marko Pjaca disegna su punizione una traiettoria nel sette e indirizza sui binari bianconeri la supersfida.

Il triplettista Butic

TENNIS GRANATA – Torino esagerato gioca a tennis contro lo sparring in partner Udinese. Passivo pesantissimo impreziosito dal tris di Butic e dalla doppietta di Millico. Fiordaliso e Bianchi arrotondano il punteggio mentre a Varesanovic spetta il sigillo della bandiera.

IL GIGLIO RISORGE – La Firorentina esce dalle secche e polverizza il Napoli con un poker che non ammette repliche. Valencic apre le danze, il figlio d’arte Sottil sigla il 2-0 e la doppietta di Gori fa il resto, vano il gol sul 3-0 griffato Gaetano dal dischetto.

LE ALTRE – La Sampdoria muove la classifica e se pur restando all’ultimo posto, lancia segnali di vita contro l’Hellas Verona. Sassuolo e Bologna non vanno oltre il pari mentre il Genoa ribalta in 2 minuti il vantaggio clivese di Pogliano grazie alle reti di Micovschi e Zanimacchia, negli ultimi scampoli di partita.

RISULTATI 9ª GIORNATA:
Roma-Inter 1-2
Milan-Juventus 0-1
Fiorentina-Napoli 4-1
Genoa-Chievo Verona 2-1
Hellas Verona-Sampdoria 0-2
Sassuolo-Bologna 1-1
Torino-Udinese 7-1
Atalanta-Lazio

CLASSIFICA:
Atalanta 20
Inter 19
Genoa 17
Milan 16
Torino 15
Sassuolo 15
Fiorentina 15
Juventus 12
Chievo Verona 11
Roma* 11
Udinese 9
Hellas Verona 9
Bologna 9

Napoli 9
Lazio 8
Sampdoria 5

*una partita in meno


  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,