Chievo Verona Napoli 0-0: le pagelle del match

Pubblicato il autore: elia guerra Segui

sarri spavaldo
Colpo di scena clamoroso allo stadio Marcantonio Bentegodi. I padroni di casa del Chievo, infatti, sono riusciti a fermare la macchina da gol del Napoli di Sarri, pareggiando 0 a 0. Di seguito le pagelle del match.

CHIEVO VERONA – NAPOLI: LE PAGELLE DEI PADRONI DI CASA

SORRENTINO, 6,5 – Si fa sempre trovare pronto, soprattutto su due tiri di Insigne. Dimostra, inoltre, grande sicurezza nelle uscite, scongiurando diversi pericoli.

CACCIATORE, 6 – Perde qualche duello con Insigne, ma nel complessivo fa un’ottimo lavoro sia in fase di copertura sia nelle ripartenze.

TOMOVIC, 6,5 – E’ dalle sue parti che il Napoli attacca con maggior vigore, ma lui si fa sempre trovare pronto.

GAMBERINI, 6 – Buona la sua prestazione, così come quella dei suoi compagni di reparto che non lasciano libertà agli uomini di Sarri.

GOBBI, 6,5 – Annulla praticamente Callejon. Supporto bene le poche avanzate dei suoi compagni.

DEPAOLI, 6,5 – Nel primo tempo è, senza dubbio, il migliore dei quatto nella zona nevralgica del campo. Passano dai suoi piedi, infatti, le migliori azioni dei padroni di casa. Nel secondo tempo si limita a contenere gli avversari, diminuendo di intensità. Nel momento della sostituzione, viene applaudito fragorosamente dai propri tifosi: segno loquace della buona prestazione. Dal 76′ BASTIEN, 6 – Entra in un momento delicato del match, ma riesce a ben figurare coprendo in modo discreto gli spazi.

Leggi anche:  Ciro Immobile a Tiki Taka: "L’amore che mi dà la gente non può mai essere superato da una squadra che prova a vincere la Champions"

RADOVANOCIC, 6 – Impreciso, più volte, nell’impostare il gioco, ma molto abile in fase di copertura.

HETEMAJ, 6 – Nel primo tempo si destreggia molto bene nella fascia sinistra. Nella ripresa, invece, ripiega spesso, dando un contributo prezioso ai suoi.

CASTRO, 6 – Assieme ai suo compagni di reparto, rompe il gioco degli avversari con grande cattiveria agonistica. Impreciso in qualche occasione ma fondamentale in fase di copertura.

INGLESE, 5,5 – Non figura particolarmente contro la sua futura squadra. Sempre prezioso nel mantenere il possesso della sfera per far avanzare i propri compagni. Poco incisivo, però, nella trequarti avversaria dove in qualche occasione non gestisce bene la sfera. Dal 85′ STEPINSKI, S.V  

BIRSA, 5,5 – Dopo un buon avvio si perde nel pressing asfissiante del Napoli. Combina poco nulla assieme al suo compagno di reparto, ma si sacrifica tanto per la squadra ripiegando sulle avanzate offensive. Dal 63′ MEGGIORINI, 5,5 – Non riesce a fare meglio del suo compagno Inglese, ma ripiega bene aiutando così i suoi compagni nel mantenere la rete inviolata.

All. MARAN, 6,5 – Non poteva fare meglio: un punto prezioso conquistato con sacrificio contro la capolista. Gara studiata e preparata in modo perfetto, e il non aver preso gol contro gli azzurri ne è la dimostrazione lampante.

Leggi anche:  Cruciani scatenato sull'Inter: "Le sue sorti dipendono da un cretino, fa un po’ ridere e un po’ preoccupare. Conte ha torto marcio..."

CHIEVO VERONA – NAPOLI: LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

SEPE, 6 – Non viene quasi mai chiamato in causa. Bravo in occasione del tiro da 50 metri di Radovanovic, togliendo la sfera dall’incrocio dei pali e rifugiandosi in calcio d’angolo.

HYSAJ, 5,5 – Attento in fase difensiva, ma sottotono per quanto riguarda la fase avanzata.

ALBIOL, 6 – Lavora di più nella trequarti avversaria, supportando le manovre dei compagni che in fase difensiva, dove si fa sempre trovare pronto.

KOULIBALY, 6 – Si rende pericoloso con la sua stazza in diversi calci d’angolo, ma non riesce trovare la via del gol. In fase difensiva, invece, non ha un gran lavoro da fare.

MARIO RUI, 6 – Merita pienamente la sufficienza per non aver sfigurato dopo mesi di assenza dai campi di gioco. Molto lontano, però, dai tempi dell’Empoli. Dal 66′ MAGGIO, 5,5 – Si scambia con Hysaj sulla destra, ma non riesce ad incidere sulla gara.

ZIELINSKI, 6 – Prestazione altalenante la sua: a tratti delizia il pubblico con grandi giocate, a tratti invece appare troppo lezioso. Dal 72′ ALLAN, 5,5 – Non riesce a dare una scossa ai compagni con il suo ingresso.

JORGINHO, 6,5 – Dimostra di meritarsi pienamente la convocazione di Ventura in nazionale: ripiega e contiene quando necessario in maniera egregia; imposta e smista con eleganza e precisione.

Leggi anche:  "Conte é sempre contro gli arbitri napoletani! Ma questa è una ca***ta!": scintille tra Auriemma e Cruciani a Tiki Taka

HAMSIK, 5,5 – Il Capitano azzurro non riesce condurre i suoi alla vittoria, soffrendo il lavoro sporco dei centrocampisti gialloblù. Continua il periodo cupo per lo slovacco.

CALLEJON, 5,5 – Da uno come lui ci si aspetta sempre di più. Quest’oggi è apparso spento e corpo estraneo al gioco partenopeo. Si divora inoltre una ghiotta occasione nel primo tempo.  Dal 79′ OUNAS, 5,5 – Subentra per illuminare il gioco azzurro ma non riesce a brillare, grazie ad un’attenta retroguardia avversaria.

MERTENS, 5 – E’ lui il grande assente del match. Non riesce mai a rendersi pericoloso nella trequarti avversaria, merito anche dei difensori gialloblù.

INSIGNE, 6,5 – Nel tridente è, senza dubbio, il migliore. Si rende pericoloso più volte, mettendo in difficoltà in diverse occasioni Cacciatore. Conclude due volte in porta con la specialità della casa, tiro a giro sul secondo palo, ma in entrambe le occasioni Sorrentino si fa trovare pronto.

All. SARRI, 5,5 – Prova a vincere in tutti i modi la gara, senza però riuscirci. I cambi non danno il frutto sperato ed è costretto così ad uscire a testa bassa dal Bentegodi. Ora il campionato si fa più duro vista la vittoria della Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,