Svezia-Italia, Ventura: “Noi sfavoriti dall’arbitro. Sconfitta immeritata”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Dichiarazioni Ventura dopo Svezia Italia

Nel post gara di Svezia Italia c’è rabbia e delusione in casa azzurro per il risultato della gara di Stoccolma. L’uno a zero con cui i padroni di casa hanno regolato l’Italia di Ventura nella gara d’andata dello spareggio Mondiale rende impervio il cammino azzurro verso Russia 2018. A Milano, lunedì sera, servirà una vittoria con due gol di scarto per ottenere il pass automatico per i Mondiali: non un’impresa di quelle epiche considerato quanto fatto vedere ieri sera dalla Svezia ma sicuramente l’Italia dovrà cambiare passo rispetto alla gara d’andata.
Al termine del match le dichiarazioni Ventura sull’andamento della gara hanno lasciato spazio a molta rabbia e delusione per il risultato acquisito in campo, secondo il tecnico azzurro condizionato dall’atteggiamento dell’arbitro Cakir. Sotto accusa è finita la gestione dei cartellini gialli da parte del fischietto turco che ha sorvolato su diversi episodi dubbi “favorendo” il gioco rude degli svedesi. Secondo Ventura, però, tutto rimane ancora aperto con la qualificazione che è ancora alla portata degli azzurri. E per raggiungerla il Commissario Tecnico dell’Italia ha chiamato in raccolta i tifosi azzurri.

Leggi anche:  Juventus, la vera arma in più si chiama Juan Cuadrado

Dichiarazioni Ventura dopo Svezia Italia

“È una sconfitta immeritata, spero che a Milano concedano a noi quello che hanno concesso a loro. A questi livelli un po’ più di attenzione poteva starci. Loro non hanno fatto un tiro in porta. Noi abbiamo avuto occasioni e preso un palo. Il pareggio era il minimo. San Siro adesso ci deve prendere per mano e noi dobbiamo prendere per mano San Siro.o visto lo spogliatoio, sono arrabbiati perché sanno che si poteva fare un altro risultato. Dal capitano in giù, i ragazzi hanno una voglia feroce.Noi potevamo fare di più e meglio Ma era una partita delicata, volevamo anche gestire i 180′: poi loro l’hanno messa sulla bagarre. Sapevamo che avremmo trovato tanta fisicità, ma non così tanta. Ora sappiamo cosa ci aspetta. E loro sanno cosa li aspetta a San Siro”.

  •   
  •  
  •  
  •