Dopo la Nazionale ecco l’incubo “spareggi” per la Serie A in Champions League

Pubblicato il autore: Mirko Matteoni Segui


Il 2017 sarà, purtroppo, un anno da ricordare per il calcio italiano per la clamorosa esclusione dai prossimi Mondiali. Probabilmente la data che ricorderemo meglio sarà quella del 2018, perchè prenderemo coscienza in modo concreto che la Nazionale italiana non giocherà in Russia.

Quello dell’ormai famoso e triste spareggio con la Svezia è passato alla storia e rischia di tornare sovente in questi giorni. Non per la Nazionale, il cui cammino riprenderà solo dopo l’estate verso i prossimi Europei, ma per la Serie A. Si perchè le tre squadre italiane impegnate in Champions League si troveranno a giocare il passaggio agli ottavi di finale della competizione che mette in palio la coppa più ambita per i club, nell’ultima giornata della fase a gironi. Seppur in una situazione molto diversa per le tre squadre: Napoli, Juventus e Roma si giocheranno tutto negli ultimi 90′ minuti. È chiaro per questo che il ricordo nitido dello spareggio per i Mondiali mette in ansia i tifosi italiani ed in particolare quelli delle tre rispettive squadre, che vedono l’incombente incubo che ha già travolto il tricolore. Andiamo a vedere, però, nel dettaglio la situazione dei tre club in vista dell’ultima sfida.

Leggi anche:  Champions League: risultati e classifiche dopo la 4a giornata.

NAPOLI – Per gli azzurri, primi in classifica in Serie A, pesa tremendamente la sconfitta subita con lo Shakhtar all’andata. Gli uomini di Sarri, infatti, dovranno vincere a tutti i costi la sfida in Olanda con il Feyenoord ma anche sperare nel risultato del Manchester City contro gli ucraini. Il Napoli al momento è a 6 punti nel girone proprio dietro gli ucraini a 9 punti: questo significa che alla squadra di Fonseca basterà anche un pareggio contro il City per volare agli ottavi. Per gli uomini di Guardiola, già ampiamente qualificati come primi del girone, l’unica vera motivazione può risiedere nella possibilità vincendo, di essere l’unico club a chiudere il girone a punteggio pieno. Solo in caso di vittoria del City, infatti, il Napoli vincendo con gli olandesi potrebbe approdare agli ottavi, in quanto si troverebbe a pari punti con lo Shakhtar ma con una differenza reti nello scontro diretti favorevole. Chissà se Guardiola, che ha tanto elogiato il gioco del Napoli, quale tipo di regalo riserverà sotto l’albero di Natale ai tifosi azzurri.

Leggi anche:  Napoli verso i sedicesimi

JUVENTUSPer i bianconeri, invece, la situazione è molto diversa in quanto la qualificazione è tutta nelle proprie mani. In caso di vittoria nell’ultima sfida contro l’Olympicos la qualificazione sarebbe diretta senza pensare all’altra sfida. Il Barcellona già qualificato, però, impegnato contro lo Sporting, vincendo regalerebbe agli uomini di Allegri la qualificazione diretta anche in caso di sconfitta in Grecia.

ROMAPer i giallorossi forse il compito più semplice in assoluto, ma sempre con il brivido. La Roma autrice di una vera e propria impresa fino a questo momento contro ogni pronostico avrà la chance di giocarsi la qualificazione all’Olimpico contro la vittima sacrificale del Girone C: il Qarabag. In caso di vittoria la Roma approderebbe direttamente agli ottavi di finale con la possibilità di arrivarci anche da prima del girone. Gli uomini di Di Francesco, però, potrebbero passare anche se il Chelsea battesse o pareggiasse con l’Atletico Madrid. L’unica situazione che vedrebbe la Roma fuori dai giochi sarebbe dovuta alla contemporanea sconfitta o pareggio con il Qarabag e la vittoria dei colchoneros di Simeone contro i Blues di Antonio Conte. Insomma, tutto dipende dai giallorossi.

  •   
  •  
  •  
  •