Ebolitana, quando un’esultanza rischia di trasformarsi in infortunio (VIDEO)

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

ebolitana
La squadra dell’Ebolitana milita nel campionato di Serie D, girone I: si tratta di una piccola realtà calcistica campana, nella fattispecie della cittadina di Eboli, situata in provincia di Salerno.
Sicuramente si parlerà molto di questa compagine per un singolarissimo episodio, verificatosi durante l’ultima gara di campionato, e che sta cominciando a spopolare sul web, grazie anche ad un video pubblicato dalla nota emittente locale Telenuova.

Ebolitana, quando un’esultanza rischia di trasformarsi in infortunio (VIDEO)

La scorsa domenica allo stadio Dirceu di Eboli la squadra di casa affronta in un delicato scontro salvezza il Roccella, match valido per la quattordicesima giornata del torneo. L’Ebolitana vince senza grosse difficoltà per 2-0, guadagnando tre preziosissimi punti che la proiettano a quota 13, scavalcando proprio gli ospiti, distanti una sola lunghezza, fermi a 12 punti.

Le reti della compagine di casa sono state firmate dall’esperto attaccante Mounard al 27° minuto e dal difensore Landolfi all’83°. Proprio in occasione di quest’ultima rete si verifica un curioso episodio che sta facendo di certo impazzire il popolo del web, quanto per la sua divertente dinamica: il difensore a tu per tu con il portiere avversario segna la rete del 2-0, chiudendo di fatto la contesa. Grandissima esultanza per Landolfi che corre all’impazzata sul rettangolo di gioco per ricevere l’abbraccio dei compagni di squadra. Tuttavia, come si vede dal video di seguito riportato, il capitano e compagno di squadra da dietro per scherno sgambetta l’autore del gol, facendolo cadere rovinosamente al suolo: l’impatto gli provoca un forte dolore al ginocchio destro, a tal punto da costringerlo a restare per un po’ di tempo a terra.

Un episodio che fa davvero sorridere e che di certo permetterà alla città di Eboli di essere conosciuta, oltre per il celeberrimo libro dello scrittore antifascista, Carlo Levi, intitolato “Cristo si è fermato a Eboli, anche e soprattutto per questo divertentissimo siparietto.

Di seguito il video dell’esultanza di Landolfi e la successiva sgambettata:

  •   
  •  
  •  
  •