Genoa-Sampdoria: storia, numeri e statistiche sul derby della Lanterna

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Genoa-Sampdoria: di scena stasera il 115esimo derby della storia


LA STORIA
– Questa sera alle ore 20.45 allo stadio “Marassi” di Genova andrà di scena il 115° derby della Lanterna tra le due squadre genovesi, il Genoa e la Sampdoria. Un derby tra i più antichi in assoluto, sebbene nato solo nel secondo dopoguerra: era il 3 novembre 1946 quando la Sampdoria, sorta in seguito alla fusione tra la Sampierdarenese e l’Andrea Doria, ha affrontato per la prima volta il Genoa, che vanta invece una storia più lunga, in quanto fondata il 7 settembre 1893 e riconosciuta a livello nazionale e mondiali come la più longeva tra quelle in attività attualmente. Il match, che si disputò sotto gli occhi attenti di un tifoso davvero speciale, ovvero il primo Presidente della Repubblica Italiana, Enrico De Nicola, terminò con il risultato di 3-0 a favore dei blucerchiati, con reti di Baldini, Frugali e Fiorini. Questa partita fu disputata per la prima volta allo stadio “Luigi Ferraris”, scenario della contesa in programma questa sera, e da allora è appunto la casa del derby per eccellenza. Nella stagione 1994/1995 tra l’altro vi fu il rischio di disputare la gara in campo neutro, a causa della squalifica del campo del Genoa, nella circostanza padrone di casa. I rossoblu presentarono un ricorso al CAF che di fatto annullò la squalifica e consentì alle due compagini di disputare regolarmente il match nello stadio tradizionale.

Leggi anche:  Inter, addio ad Eriksen: un club inglese prova l'affondo

I NUMERI – Genoa-Sampdoria, come detto, si sono affrontate 114 volte in tutta la loro storia, tuttavia solo 68 volte hanno giocato in un campionato di serie A. I restanti derby si sono disputati tra Serie B (16 incontri) e Coppa Italia (12 incontri). Si segnalano anche 18 gare disputate in altre competizioni di minore caratura, quali la Coppa Cassano, la Coppa Barbieri, la Coppa della Provincia e la Coppa Gazzetta, la Coppa dei Presidenti e la Coppa Città di Genova, la Columbus Cup, nonché tre incontri amichevoli.

Nelle gare ufficiali, escludendo le predette competizioni, la Sampdoria detiene più vittorie rispetto ai rossoblu, 37 volte rispetto alle 24 del Genoa. Numerosi sono i pareggi: infatti per 35 volte il match non ha avuto né vincitori né vinti.

Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Genoa Cagliari in tv e in streaming, Serie A 19° giornata

LE STATISTICHE – Il “capocannoniere” del derby della Lanterna è Giuseppe Baldini, che, a cavallo tra gli anni quaranta e cinquanta, ha messo a segno 5 reti, più 1 se si considera anche la rete siglata con la maglia dell’Andrea Doria, antenata della Samp. La curiosità di queste segnature è che il calciatore in questione è in assoluto l’unico che le ha siglate nel derby di Genova con tre diverse maglie, appunto Genoa, Sampdoria e Andrea Doria. Segue in questa speciale classifica Adriano Bassetto, che di reti ne ha segnate cinque, a pari punti quindi con Baldini se si esclude quella segnata con l’Andrea Doria.
L’unico calciatore ad aver messo a segno una tripletta nel derby è stato Diego Milito: era il 3 maggio 2009 e l’attaccante argentino mise a segno tre reti in un derby davvero speciale, il 100esimo della storia.
Detengono invece il record di direzioni di gara nei derby di Genova gli arbitri Riccardo Cesare Pieri della sezione di Trieste, Giulio Campanati della sezione di Milano e Luigi Agnolin della sezione di Bassano del Grappa. Tutti e tre hanno diretto per ben 4 volte il derby genovese.

  •   
  •  
  •  
  •