Inter, D’Ambrosio placa gli animi: “Pensiamo solo alla Champions”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

D'Ambrosio è cauto. Per ora solo la Champions
Danilo D’Ambrosio in occasione di un intervista ha deciso di percorrere la via della cautela, rispondendo così a chi gli chiedeva se l’Inter possa ambire realmente allo scudetto :« Per l’Inter ora c’è solo la Champions. Tutto dipende da noi, col Chievo siamo costretti a vincere a prescindere dal risultato del San Paolo». Aggiungendo poi in merito al suo impiego e al mercato della società neroazzurra :«Quest’anno non mi sono mai sentito in discussione perché in una grande squadra ci devono essere due giocatori di livello per ogni ruolo. Il mercato dell’Inter è stato fatto bene e ora sta dando i suoi frutti. Se serve un centrale? Posso giocare in quel ruolo e lo crede anche Spalletti».

Le parole di D’Ambrosio sono pesate, ma sappiamo bene che questa squadra allo stato attuale delle cose si può definire più che una semplice pretendente alla Champions League. Perché? Semplice, basta guardare le statistiche (fine a se stesse per alcuni, ma non in questo caso, in quanto con molta probabilità questa squadra, già talentuosa negli anni precedenti ma incapace di saper sfruttare il suo potenziale, probabilmente anche per l’assenza di un mister che potesse permetterle di fare il salto di qualità, ed oggi ad avviso di molti questa lacuna è stata colmata, lotterà fino alla fine per le posizioni di vertice!). Queste ci dicono che la Milano nerazzurra può essere più che entusiasta, in quanto l’Inter con mister Spalletti è stata in grado di collezionare la bellezza di 36 punti in 14 giornate frutto di ben 11 vittorie 3 pareggi e zero sconfitte, stabilendo così un nuovo record (in questo caso condiviso con il Napoli), mai nessuna squadra è stata in grado di rimanere imbattuta per 14 giornate di seguito (e non è finita qui). Una squadra che fa della condizione atletica la sua forza, basta vedere che la maggiore percentuale realizzativa la si registra tra il 75′ e il 90′ con il 40% di gol segnati (undici su un totale di 28). Ecco, qualora volessimo trovare un aspetto non esaltante, se paragonato alle avversarie, è proprio quello realizzativo, ma d’altro canto a compensare questa carenza c’è una difesa che con soli 10 gol subiti è la seconda del campionato dietro solo a Roma e Napoli. Dunque ad oggi sommando tutti questi fattori non possiamo che aspettarci un proseguo di stagione esaltante all’insegna di una lotta accesa al vertice che vedrà come protagonista anche e soprattutto l’Inter (ricordiamoci che non gioca le coppe europee!).

D’Ambrosio, i numeri del terzino nerazzurro

Danilo D’Ambrosio quest’anno sembra aver acquisito una certa continuità con Mister Spalletti, come si evince anche dalle sue dichiarazioni. Infatti  le partite giocate sono 14 per un totale di 1325′, durante i quali è stato capace di mettere a segno 1 gol e 2 assist e a collezionare solo due cartellini gialli (giocatore sempre corretto). Tra i traguardi più importanti raggiunti nell’ultimo periodo dal terzino nerazzurro c’è senza dubbio quello  delle 100 presenze con questa maglia, festeggiate al meglio con la splendida vittoria, anche se inizialmente sofferta visto l’atteggiamento degli avversari, contro la squadra sarda del Cagliari. In quell’occasione il giocatore affermò :” Per me è un onore disputare tante partite con questa maglia gloriosa e festeggiarle con una vittoria”. Dimostrando un attaccamento alla maglia che tutti i tifosi di qualsiasi squadra vorrebbero vedere nei loro giocatori.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: