Inter è emergenza con il Chievo: Vecino infortunato, Miranda e Gagliardini squalificati

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Brutte notizie in casa Inter. Per la sfida di domenica pomeriggio al Meazza contro il Chievo, Luciano Spalletti sarà costretto a cambiare la formazione iniziale dopo le prime quattordici giornate caratterizzate da un 11 solido e praticamente mai modificato. Scelte obbligate quelle che il tecnico di Certaldo adotterà per la sfida casalinga contro i clivensi. Agli squalificati Miranda e Gagliardini, si aggiunge l’infortunio di Vecino. Per il centrocampista uruguaiano, la cui risonanza magnetica alla coscia sinistra ha evidenziato un risentimento al bicipite femorale, si prevede uno stop forzato sicuramente per il prossimo turno di domenica 3 dicembre ma soprattutto si teme di non poterlo recuperare per l’importantissima sfida contro la Juventus di sabato 9 dicembre.

Inter-Chievo , le scelte di Spalletti

A questo punto sarà inevitabile dove cambiare uomini. In difesa sembra essere arrivata l’ora di Ranocchia. Il centrale italiano prenderà con ogni probabilità il posto di Miranda accanto a Skriniar. Il difensore, che ancora non ha giocato in questo campionato se si escludono i pochi minuti finali nel match contro il Crotone, è alla ricerca di una scossa dopo le recenti stagioni sottotono. La sfida di domenica contro il Chievo di Maran potrebbe essere l’occasione da non sbagliare per conquistare nuovamente la fiducia completa del mister e di tutto il tifo nerazzurro.

Leggi anche:  Quanto bello è l'Hellas Verona, sorpresa del campionato

A centrocampo, anche Gagliardini è vittima del cartellino giallo preso contro il Cagliari e salterà per squalifica la gara contro il Chievo. Data l’assenza di Vecino, Spalletti dovrà inventare un centrocampo completamente nuovo. Borja Valero sarà arretrato in mediana e al suo fianco agirà Brozovic. Dietro le punte, da trequartista, dovrebbe essere lanciato il portoghese Joao Mario. Il 10 nerazzurro, oggetto di voci di mercato, ha l’opportunità di far vedere le sue qualità e dimostrare finalmente che i soldi spesi per il suo cartellino non sono stati buttati alle ortiche.

Emergenza dunque per l’Inter di Spalletti proprio nel turno di campionato che vede le dirette concorrenti al titolo sfidarsi nello scontro diretto. L’armata nerazzurra non ha intenzione di fallire nel momento decisivo, e in attesa del big match della settimana successiva contro la Juventus, i tre punti sono d’obbligo anche senza i titolarissimi che ne hanno caratterizzato la stagione fin qui positiva.

  •   
  •  
  •  
  •