Inter-Torino, continuerà la scia positiva dei nerazzurri ?

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Tutto pronto a San Siro per la partita di domani contro il Torino di Mihajlovic. L’Inter scendera’ in campo nell’anticipo delle 12,30 di domenica e di fronte troverà i granata che dopo un periodo negativo durante il quale le vittorie non sembravano più arrivare e’ tornato al successo nell’ultima partita casalinga contro il Cagliari.
Grande entusiasmo in tutto l’ambiente nerazzurro dopo questo inizio di stagione che in pochi si aspettavano. L’ultima partita dei nerazzurri non e’ stata semplice, vittoria sofferta al Bentegodi contro il Verona che era arrivato al pareggio ma che dopo ha dovuto assistere alla voglia dei nerazzurri di conquistare la vittoria e di difendere con i denti il risultato positivo. Una delle caratteristiche dell’Inter di quest’anno e’ senza dubbio la tenacia, la compattezza del gruppo, la capacita’ di saper soffrire nei momenti difficili. Un momento difficile e’ proprio quello che si e’ verificato lunedì scorso, rigore assegnato al Verona dopo l’intervento della Var, la partita in quel momento era controllata in maniera tranquilla dai nerazzurri, subire un pareggio in un momento inaspettato e’ il classico passaggio delicato che le grandi squadre devono saper essere in grado di gestire, l‘Inter questo l’ha fatto.
Come niente fosse successo con pazienza i giocatori di Spalletti hanno ripreso a macinare gioco dando l’impressione di avere la tranquillità della squadra che sa che prima o dopo il gol arriva. Puntuale infatti dopo solo otto minuti e’ arrivato il nuovo vantaggio interista con il gran gol di Perisic, uno dei grandi protagonisti di questo inizio di stagione, uno dei giocatori corteggiato dai top club europei ma che insieme ad altri ha voluto sposare il progetto  Suning, quello di ripartire dalla consapevolezza di avere gia’ in casa pezzi pregiati che sarebbe stato inutile andare a cercare altrove. La forza della proprietà cinese e’ stata probabilmente quella di saper trasmettere ai top players nerazzurri, vedi Perisic, Icardi, Candreva, solo per citarne alcuni, l’idea che il progetto Inter e’ un progetto ambizioso e nel quale si può continuare a credere. Gia’ il precampionato aveva fatto vedere ottime cose da parte del gruppo di Spalletti, confermate partita dopo partita , la consapevolezza nei propri mezzi e’ cresciuta sempre di più’. Ora L’Inter deve imparare ad osare, capire che puntare allo scudetto non e’ un’utopia , la Juventus rimane sempre la corazzata da battere anche se in qualche occasione l’undici di Allegri ha dimostrato qualche “crepa”. Altra squadra alla quale lanciare la sfida il Napoli di Sarri, una tappa molto importante e’ gia’ stata il pareggio strappato al San Paolo contro una squadra che fino a quel momento aveva dimostrato di poter battere tutti.
Domani a San Siro il Torino , squadra che arriva a questo match con la leggerezza di chi ha ritrovato i tre punti dopo un periodo negativo ma che proprio per questo e’ obbligata a non rilassarsi , conoscendo la tenacia e la grinta del proprio tecnico che vorrà far bene a San Siro la partita per Spalletti non andrà presa sotto gamba, pena il rischio di sciupare quanto di buono fatto fino a questo momento.
I tifosi ci credono, domani a San Siro vedremo se il sogno può continuare.

Leggi anche:  Probabili formazioni Udinese-Inter: ecco le scelte di Gotti e Conte
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,