Italia, Ventura: “Tutto chiaro dall’inizio, perché siete sorpresi?”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Italia

L’Italia si gioca domani sera contro la Svezia la qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia 2018: ecco le dichiarazioni del c.t. Gian Piero Ventura

Alla vigilia della sfida decisiva di domani sera contro la Svezia, a parlare in conferenza stampa è il commissario tecnico della Nazionale Italiana, Gian Piero Ventura. Finito nell’occhio del ciclone quale responsabile principale della disfatta di Solna, più per alcune scelte particolarmente discutibile, sa che al “San Siro” ha un solo risultato: vincere con almeno due gol di scarto. E per fare questo proverà a mischiare le carte, al fine di sorprendere gli scandinavi, apparsi piuttosto statici ma decisamente fisici.

ITALIA, LE PAROLE DI VENTURA – Tra le considerazioni rilasciate oggi da Ventura, vi è una chiara stoccata rivolta ai giornalisti e agli addetti ai lavori. A quanto pare, per il c.t. dell’Italia lo “scenario era chiaro dall’inizio“, considerando di avere la Spagna nello stesso girone che sicuramente era la candidata principale alla vittoria. Ventura afferma di non comprendere “perché ora ci si sorprenda“: appare scontato che, a suo dire, la Nazionale aveva già paventato lo spettro dei play-off non avendo altre chances in merito.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Palermo-Teramo: streaming e diretta tv Sky Sport?

Sulla sfida di ritorno di domani sera, il tecnico ha dichiarato senza mezze misure che “qualcosa cambierò rispetto a Stoccolma“. Ventura è conscio che si giocherà la partita più importante della sua gestione, per questo motivo spiega effettivamente cosa serve a questa Italia per passare il turno e qualificarsi ai Mondiali:Serve tutto per una partita così. Se funziona la tattica, se ci mettiamo il cuore, se c’è la giusta determinazione, tutto questo garantisce il successo“.

Infine a chi gli chiede se giocano JorginhoBernardeschi, alcuni dei tanti nomi fatti in queste 48 ore, Ventura sembra dribblare sull’argomento: “Se sono qui, sono in grado di dare una mano alla squadra”. Sui consigli in merito alla formazione da schierare in campo che si sono succeduti in questi ultimi giorni, il c.t. dell’Italia afferma: “Ho ricevuto tanti consigli in questi giorni, se volessi ascoltarli tutti ci vorrebbero dei mesi. Tutto ciò è normale quando sei l’allenatore della Nazionale“.

Leggi anche:  FA Cup, dove vedere Manchester United-Liverpool in streaming e diretta tv

Una stoccata poi al gioco duro degli svedesi, in particolare a Toivonen che ha procurato la rottura del setto nasale a Bonucci: “Dopo la partita ho detto che la partita andava gestita più correttamente – afferma Ventura -. Se poi uno dei nostri giocatori dovrà scendere in campo con la maschera protettiva al naso…Noi comunque cerchiamo di qualificarci giocando a calcio – continua il tecnico dell’Italia -. Non che la Svezia non lo faccia, ma ci teniamo alla correttezza“.

  •   
  •  
  •  
  •