Juventus, in 9 giorni ci si gioca la stagione: ecco Napoli, Olympiakos e Inter

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Adesso la stagione della Juventus entrerà veramente nel vivo. In nove giorni la squadra di Allegri si giocherà gran parte del campionato negli scontri diretti contro il Napoli venerdì sera al San Paolo e contro l’Inter domenica sera in casa all’Allianz Stadium di Torino. Due sfide fondamentali per il proseguo del campionato, contro due dirette avversarie nella corsa al titolo di campione d’Italia, dove sarà importante guadagnare più punti possibili in vista del girone di ritorno che inizierà nel mese di gennaio. Nel mezzo tra Napoli e Inter, la Juventus dovrà affrontare anche l’Olympiakos nella bollente sfida di Atene valida per il passaggio del turno di qualificazione verso gli ottavi di finale di Champions League. La Juve in Grecia avrà a disposizione due risultati su tre, anche se si tratta di una sfida quasi ininfluente dato che tutto dipenderà dal match che andrà in scena al Camp Nou tra Barcellona e Sporting Lisbona, con i lusitani che in caso di mancata vittoria contro i blaugrana, fatto abbastanza probabile dato che dalla Catalogna è difficile che una squadra riesca a trovare il successo, dovranno giocoforza dire addio al sogno di approdare agli ottavi, anche in virtù degli scontri diretti.

Leggi anche:  Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti...”

Il rammarico della Juventus è quello di essere ancora a rischio eliminazione dalla Champions League ed il tutto è maggiormente complicato dall’affrontare i greci dell’Olympiakos nel mezzo di due sfide importanti contro Napoli ed Inter, partite che dal punto di vista sia mentale che fisico, toglieranno molte energie agli uomini di Allegri che dovrà essere perfetto nella gestione del gruppo, tenendo conto che tra meno di un mese allo Stadium arriverà un’altra squadra che presumibilmente lotterà per lo scudetto fino alla fine: la Roma.
Intanto la Juventus si sta concentrando sulla sfida di venerdì sera contro il Napoli, e un fattore da tenere in considerazione è l’assenza forzata di Gonzalo Higuain che oggi si dorvà operare alla mano a causa di una botta in rifinitura che lo ha tenuto fuori dal campo nel match contro il Crotone. Un’assenza importante con l’argentino che non sarà disponibile contro la sua ex squadra, mentre in avanti sicuro l’impiego di Mario Mandzukic come prima punta, suo ruolo originale, mentre gli altri 9 interpreti, escluso Buffon, si scopriranno solamente a poche ore dalla partita.

  •   
  •  
  •  
  •