Juventus, Mandzukic sulla fascia toglie dinamicità. Allegri farebbe bene a toglierlo?

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

La Juventus ha perso di nuovo a distanza di 12 mesi a Marassi, questa volta contro la Sampdoria di Marco Giampaolo. Tuttavia la squadra di Allegri ieri ha disputato per larga parte del match una buona partita, forse una delle migliori dall’inizio del campionato sul piano tecnico con la Samp che, nel corso del primo tempo, mai si è affacciata dalla parti di Szczesny. Tante le occasioni non concretizzate soprattutto con Higuain e Cuadrado nella prima frazione ma la dura legge del calcio è la medesima da secoli: gol mancato, gol subito. E così è stato. Nella prima discesa compiuta dalla Samp nel secondo tempo una svirgolata di Bernardeschi ha regalato l’assist per Duvan Zapata libero di saltare di testa anche grazie ad un Lichtsteiner che ancora una volta si è fatto trovare impreparato in una situazione di calcio da fermo.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Eriksen? Ce lo teniamo stretto, fa parte di un progetto”

In seguito la Juve si è spenta rischiando anche di perdere più rumorosamente. Il dato preoccupante è proprio quello che riguarda i tanti gol subiti, 14 in 13 partite di campionato, segno che c’è qualcosa da modificare soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo. Rugani è sempre indeciso quando ha la palla tra i piedi e la difesa ne risente andando spesso in difficoltà, Khedira e Pjanic quando vengono attaccati sono vulnerabili. Inoltre il tedesco è stato molto ingenuo sul terzo gol, quando si è fermato per protestare contro l’arbitro, sostenendo ci fosse un’irregolarità che in realtà non esisteva assolutamente.
Inoltre non è un caso che nelle ultime uscite la Juventus abbia creato tante occasioni concretizzando poco e sul ribaltamento di fronte, al primo tiro in porta subito subisce gol. Adesso Allegri deve necessariamente intervenire, come ha fatto lo scorso anno dopo la sconfitta contro la Fiorentina, cambiando modulo passando al definitivo 4-2-3-1 che ora potrebbe essere uno dei problemi per quanto riguarda le reti subite: due soli centrocampisti non coprono a sufficienza la difesa e contro squadre che creano superiorità numerica in quella zona, tutta la Juventus va in difficoltà.

Leggi anche:  Juventus, in arrivo un doppio colpo di mercato. Ecco di chi si tratta

Da decifrare anche la situazione Mandzukic che da ala sinistra non sta più rendendo come un tempo, essendo un ruolo non suo. Il croato lotta sempre su ogni pallone come è solito fare, però è anche vero che toglie dinamicità al reparto, sulla fascia e le sue caratteristiche non si adattano alla perfezione in quel ruolo e su questo Massimiliano Allegri dovrà necessariamente intervenire, anche se difficilmente il tecnico di Livorno se ne priverà, dato che Mandzukic è uno degli inamovibili. Se Allegri dovesse continuare con questo modulo, per Mandzukic si dovrebbe trovare un’altra collocazione, magari come vice Higuain, dato che il croato ha nelle proprie corde il ruolo di punta.
Per il bene della squadra Allegri dovrà trovare una soluzione, partendo proprio dalla fascia sinistra, per riuscire a garantire un equilibrio che nelle ultime settimane è venuto a mancare, soprattutto per quanto riguarda la doppia fase tra attacco e difesa, tenendo anche conto che i giocatori della Juventus ieri sono arrivati troppo spesso in ritardo sulle seconde palle, mettendo in difficoltà tutta la squadra.

  •   
  •  
  •  
  •