Juventus, Pirlo potrebbe diventare ambasciatore bianconero dopo l’addio al calcio

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui


Juventus, Pirlo torna con un nuovo ruolo? Domenica ha dato gli ultimi calci ad un pallone in una partita ufficiale con l’eliminazione dei suoi New York City FC nella corsa al titolo della Soccer Major League americana. Un annuncio che era nell’aria ma che comunque ha suscitato una miriade di reazione in tutto il mondo, a dimostrazione di quanto il giocatore bresciano sia stato ed è tutt’ora apprezzato ovunque. Ex compagni di squadra, presidenti, tifosi, amanti del calcio: tutti hanno voluto rendere omaggio ad un calciatore che nel corso della sua carriera si è fatto apprezzare non solo per le sue immense doti all’interno del rettangolo di gioco ma anche per la signorilità e correttezza fuori dal campo. E’ stato un vero è proprio plebiscito sopratutto sui social dove sono apparsi video, foto e ricordi di un fuoriclasse assoluto, leader della nazionale italiana laureatasi campione del mondo nel 2006. La Juventus in particolare ha reso omaggio al “Maestro” con un video sui propri canali social in cui sono state mostrate le gesta e i trionfi di Andrea Pirlo con la maglia bianconera.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Neanche il tempo di realizzare la fine della propria carriera che già sono piovute numerose proposte per il futuro di Andrea Pirlo in diversi ruoli. La prima a muoversi in tal senso è stata la sua ultima squadra italiana e cioè la Juventus che lo vorrebbe come ambasciatore della squadra Leggende, che annovera tra l’altro ex bianconeri del calibro di Trezeguet, Vialli, Ravanelli, Di Livio e tanti altri. Altra ipotesi potrebbe essere quella di un ruolo nei quadri federali della FIGC con lo stesso Pirlo inserito tra i possibili ambasciatori della spedizione italiana in Russia 2018, Svezia permettendo.. Meno probabile appare l’ipotesi che vedrebbe Andrea Pirlo entrare a far parte dello staff del Chelsea ed affiancare il suo ex allenatore Antonio Conte. Al momento tutto tace in casa Pirlo, il tempo di metabolizzare il ritiro dal calcio giocato e poi deciderà il da farsi anche se è evidente che i rapporti con la Juventus ed il presidente Andrea Agnelli in particolare sono sempre stati e rimasti tutt’ora ottimi.

  •   
  •  
  •  
  •