Kakà incorona André Silva: “Avrebbe giocato anche nel mio Milan”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Notte importante quella appena trascorsa dal Milan. Vittorioso in Europa League grazie alla cinquina rifilata all’Austria Vienna, ma soprattutto qualificato ai sedicesimi da primo del girone.  Quello contro gli austriaci non era sicuramente un match troppo impegnativo ma tecnico e squadra possono essere soddisfatti sia per la prestazione che per il risultato. In un San Siro in festa per la presenza del mitico ex 22 rossonero Kakà, i cinque gol segnati sono la ciliegina sulla torta per una serata perfetta suggellata dal gol di Rodriguez ma soprattutto dalle doppiette degli attaccanti Cutrone e André Silva. Proprio il portoghese, con il personale bis, diventa il miglior marcatore stagionale del Milan con otto reti, tutte in Europa League. Montella si dice contento del momento in Coppa e si aspetta un progresso dal punto dei vista dei risultati anche in campionato, dove a proposito di attaccanti, i rossoneri faticano a trovare la via del gol.

Milan, André Silva elogiato anche da Kakà

Dopo aver fatto visita a Casa Milan e aver l’ad Fassone, Ricardo Kakà è stato piacevolmente accolto allo stadio Meazza dal suo vecchio pubblico. L’amore tra il talento brasiliano e il Milan non è mai tramontato e per il futuro “Ricky” non esclude un suo ritorno, magari da dirigente, in rossonero.

Intervistato da Sky,  il brasiliano analizza il suo momento personale parlando del futuro e poi si concentra sulla situazione attuale del Milan:Devo sistemare la mia situazione professionale, devo decidere se giocare ancora un anno o no. Non volevo decidere durante la stagione. Se decidessi di smettere ci sarebbe il Milan, le porte sono aperte per questo progetto e il rapporto con questa squadra è bellissimo“. Su André Silva e sulla rosa rossonera, Kakà è altrettanto chiaro: “E’ un Milan giovane, deve crescere e maturare. Giocare un torneo europeo è già importantissimo. Tutti vogliono vedere il Milan protagonistaAndré Silva mi piace tantissimo, stasera ha fatto questi gol. E’ un giocatore molto bravo, ha un gran futuro. Avrebbe potuto far parte anche del Milan dei nostri tempi

Milan, Montella con André Silva anche in campionato

Le due reti messe a segno nella serata di Europa League pesano come un macigno per Vincenzo Montella e fanno pendere, come se ce ne fosse stato bisogno, l’ago della bilancia verso il giovane attaccante André Silva. Il nove portoghese, dopo l’investitura d’eccezione arrivata direttamente da un ex che ha scritto le più belle pagine della storia recente rossonera come Kakà, ha definitivamente convinto tutti con la doppietta rifilata a un’Austria Vienna piuttosto modesta. Merita di essere il titolare nel reparto offensivo rossonero. All’attaccante manca solo la fiducia del tecnico che, fino ad ora, gli ha preferito Kalinic che, suo malgrado, non ha certo entusiasmato. Un attaccante necessita di tempo per adattarsi al gioco della squadra e per trovare le giuste misure in un campionato per lui nuovo e André Silva se lo è conquistato coi fatti. Lo stesso portoghese, a fine gara, ha sottolineato il suo scarso utilizzo in campionato, ammettendo che gli è mancato il sorriso nelle ultime settimane. L’ex Porto merita più di qualche spezzone a fine gara e Montella deve pensare a farlo giocare, magari proprio iniziando dal prossimo match di campionato contro il Torino.

  •   
  •  
  •  
  •