Lazio, Simone Inzaghi da record: è lui il valore aggiunto per Lotito

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Simone Inzaghi

Simone Inzaghi, è lui il top player della Lazio

Lazio, Simone Inzaghi da record. Terzo posto in serie A e qualificazioni i sedicesimi di Europa League. Alzi la mano chi avrebbe predetto un andamento da record per i biancocelesti. Dopo le partenze di Keita e Biglia, con il doppio impegno da affrontare erano in tanti a prevedere una stagione difficile per la Lazio. Invece no, Simone Inzaghi e i suoi stanno facendo qualcosa di veramente straordinario. Una sola sconfitta, un pareggio e tredici vittorie in stagione. Un bilancio che non può che accendere la tifoseria laziale, accorsa in buon numero all’Olimpico per la partita con il Nizza. Tanti, tantissimi i meriti di Inzaghi. Il tecnico biancoceleste è stato bravo a capire di dover cambiare la squadra, rimasta orfana di Biglia e Keita. Ottimo l’inserimento dei nuovi acquisti: Marusic, Caicedo, Luiz Felipe e Nani non fanno rimpiangere i titolari quando vengono chiamati in causa. Inzaghi è stato eccezionale anche a valorizzare la rosa: la conferma di Immobile, la scoperta Luis Alberto, la consacrazione di Strakosha. 

Leggi anche:  Serie A vince la battaglia contro la pirateria? Chiusi oltre 5000 siti di streaming illegali. Gli utenti rischiano...

Elementi che stanno facendo la fortuna della Lazio di questo 2017 da incorniciare per i biancocelesti. In Europa la Lazio ha fatto percorso netto, battendo due volte il Nizza, il Vitesse e lo Zulte Waregem. Successi che hanno permesso di conquistare la qualificazione con due turni di anticipo. Un fatto molto importante che consentirà ai biancocelesti di concentrarsi solo sul campionato, almeno fino a gennaio. Domenica all’Olimpico arriva l’Udinese prima di una sosta che consentirà a tanti giocatori della Lazio di tirare un po’ il fiato. Anche se forse non ne hanno bisogno, perché i biancocelesti sembrano volare in campo.

Simone Inzaghi, il top player di Lotito

Non gioca più, non segna più ma è lui il vero top player della Lazio. Simone Inzaghi, uno dei candidati alla panchina d’oro 2017. Un anno ricco di soddisfazioni per l’allenatore biancoceleste. Finito quasi per caso a Formello, è diventato per il centro di gravità permanente del mondo laziale. In estate non ha battuto ciglio per gli addii di Biglia e Keita. Anzi ha subito cominciato a lavorare a come sostituirli. La vittoria in Supercoppa contro la Juventus ha dato grande fiducia e autostima al gruppo di Inzaghi. Le prime vittorie in campionato, i gol di Immobile hanno fatto il resto in questo inizio di stagione da incorniciare per la Lazio.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

D’ora in poi viene il bello”, così Inzaghi nel dopo partita con il Nizza. La Lazio non è più una sorpresa, gli avversari studiano e temono i biancocelesti. A partire già da domenica quando all’Olimpico arriverà un’Udinese a caccia di punti salvezza. La Lazio in questo campionato non ha vinto le uniche due partite proprio nell’impianto di casa, contro Spal e Napoli. Ma era un’altra squadra. La Lazio di oggi non vuole fermarsi sul più bella. Contro i friulani tornerà Immobile. Ma l’uomo in più oggi a Formello non gioca e non segna, è Simone Inzaghi.

  •   
  •  
  •  
  •