Milan, Gattuso cambia modulo e uomini. Ecco le possibili novità nell’undici rossonero

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
gattuso

Gennaro Gattuso, ecco le novità per il Milan

Milan, comincia l’era Gattuso. Primo allenamento, primi urli, primi incoraggiamenti ad una squadra alla ricerca di sè stessa. Così si è svolto ieri il primo allenamento di Rino Gattuso a Milanello. Il primo da allenatore del Milan, la squadra della sua vita. E’ iniziata ieri la terza vita in rossonero di Ringhio: giocatore, allenatore della Primavera e ora tecnico della prima squadra. In conferenza stampa Gattuso ha tenuto a mettere i puntini sulle i. “Il patentino da allenatore, ho studiato e non porterò solo grinta alla squadra”. Il neo allenatore rossonero ha anche parlato di Montella:”Abbiamo un ottimo rapporto, è un amico. La nostra visione del calcio è simile, ma la mia è più verticale. Lui preferisce di più il possesso palla”. Gattuso ha parlato del suo passato da allenatore:”A Creta è stato difficile, ho sbagliato e ho messo in difficoltà delle persone. A Pisa abbiamo fatto il massimo, considerando i problemi che c’erano. Mi è è dispiaciuto lasciare la Primavera, un bel gruppo di ragazzi che faranno strada anche senza di me”.

Un Gattuso dunque deciso a fare bene:”La sconfitta deve essere vissuto male, se perdiamo è come se ci fosse un funerale a Milanello. Ai ragazzi ho chiesto grande impegno e senso di appartenenza, mi hanno dato massima disponibilità”. Sul modo di giocare Ringhio è stato chiaro:“Giocheremo con la difesa a tre e i quattro a centrocampo, davanti devo ancora valutare”. Idee chiare, grinta e voglia di fare bene. A Milanello è cominciata l’era Gattuso, ora gli alibi sono finiti. Per tutti.

Gattuso, ecco come cambia il Milan

Dalle parole in conferenza stampa si evince che Gattuso riproporrà in prima squadra il 3-4-3 che stava applicando anche alla Primavera del Milan. “Il capitano è e resta Bonucci”, così Ringhio ha tenuto subito a chiarire un aspetto che ha creato delle polemiche nelle scorse settimane. L’ex juventino continuerà ad esser il perno della difesa a tre, con Zapata o Musacchio e Romagnoli ai suoi lati. Gattuso ha avuto parole al miele per Kessiè:”E’ più forte di me, segna di più. Devo capire perché quest’anno non si sta creando gli spazi che aveva la scorsa stagione”. Biglia sarà di nuovo disponibile per Benevento, Gattuso ripartirà da loro due in mezzo.

Ancora qualche dubbio in attacco. Il neo tecnico del Milan ha parlato di Suso:”Dicono che possa fare un solo ruolo, vedremo, sono curioso di allenarlo da vicino”. Silvio Berlusconi ha chiamato Gattuso per fargli il suo in bocca al lupo. L’ex presidente ha consigliato il suo vecchio guerriero di giocare con le due punte, un suo chiodo fisso. Gattuso ha avuto belle parole per Cutrone:Ci serve gente con la sua grinta e la sua voglia”. L’allenatore rossonero non ha trascurato neanche Kalinic e André Silva, acquisti costosi del mercato estivo. Un’ulteriore missione per Ringhio è quella di recuperare il miglior Bonaventura. L’ex atalantino domenica ha avuto un acceso diverbio con Montella al momento del cambio. I due poi si sono chiariti a Milanello dopo che l’Aeroplanino era già stato esonerato. Gattuso comincerà la sua avventura sulla panchina del Milan contro il Benevento di Roberto De Zerbi. I due sono stati protagonisti della finale playoff di due stagioni fa tra Foggia e Pisa. Parole grosse e spintoni fecero da cornice ad una partita accesissima che vide i toscani di Ringhio avere la meglio. Rivincita domenica prossima a ora di pranzo. Lì comincerà davvero l’era Gattuso al Milan.

  •   
  •  
  •  
  •