Milan, Kakà: “André Silva ha un grande futuro”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Milan
Nel cuore dei tifosi milanisti resta immutato l’affetto nei confronti di Ricardo Kakà: con la squadra rossonera ha vinto in sei stagioni un campionato italiano, due Supercoppe UEFA, una Supercoppa italiana, una Champions League e un Mondiale per club.
Grande l’apporto del brasiliano nel Milan dell’era berlusconiana, una formazione che annoverava nelle sue fila importanti calciatori dalla rinomata carriera professionale.
Le cose sono molto cambiate rispetto ad allora: una proprietà nuova, nuovo allenatore e soprattutto nuovi calciatori, molti dei quali giovanissimi e alla prima vera esperienza a livello di top club del calibro internazionale.

Milan, Kakà: “André Silva ha un grande futuro”

Uno di questi è senza dubbio André Silva, autore di una doppietta nella gara contro l’Austria Vienna, valida per la quinta giornata di Europa League e che ha consentito al Milan di qualificarsi ai sedicesimi di finale della competizione. Intervenuto a margine della predetta partita del San Siro, Kakà ha speso parole di elogio al calciatore rossonero: “André Silva mi piace tantissimo, è un giocatore molto bravo e dal grande futuro. Avrebbe potuto far parte anche del Milan dei nostri tempi“.

Senza dubbio le reti contro gli austriaci ha riportato Silva alla ribalta, specie in seguito alle gare contro i greci dell’Aek Atene senza segnare. Quello di Kakà rappresenta un vero riconoscimento per l’attaccante portoghese: un gran talento, ma sopratutto un ragazzo che nel corso della stagione può solo migliorare.

I numeri di André Silva con la maglia del Milan parlano chiaro: otto gol in questa stagione, tutti siglati in Europa League, compreso i preliminari e playoff, ancora quota zero in campionato. La media ê impressionante: una rete ogni 124 minuti per il talento portoghese. Certamente si tratta di un calciatore di prospettiva che in effetti potrebbe migliorare ancor di più se si sbloccasse  anche in campionato. Vero è che il minutaggio in serie A è finora troppo esiguo: Silva infatti non trova molto spazio nel Milan, il tecnico Montella talvolta gli preferisce Kalinic, facendo entrare il portoghese sempre a gara in corso.

Di certo le parole di Kakà potranno giovare: si spera che il portoghese possa trovare continuità anche in campionato, al fine di garantirgli la giusta visibilità anche nell’ambito dei confini nazionali.

  •   
  •  
  •  
  •