Milan, la UEFA valuta il Voluntary Agreement: cosa succede se viene approvato o respinto

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Domani il Milan giocherà una partita importante. non si tratta di questioni di campo, ma riguarda il piano societario per lo sviluppo e il risanamento dei conti rossoneri. Giovedì infatti, a Nyon, il Milan presenterà il piano di Voluntary Agreement che racchiude il business plan da qui al 2021 e dovrà cercare di ottenere l’ok da parte della UEFA. Un “big match” che il Milan (societario) non può permettersi di perdere. Almeno questo.

A giugno, la Gazzetta dello Sport aveva riferito che la UEFa aveva “rimandato” il business plan presentato dal Milan. Ai media però l’organo aveva dichiarato “il Milan ha rinunciato alla richiesta iniziale e l’ha sostituita con una nuova domanda”, per non dire che invece era stata la UEFA a voler fare accertamenti più approfonditi circa la situazione finanziaria della proprietà. La voce che sembrava aver suscitato i dubbi della UEFA era la voce ricavi in Cina, troppo elevata.Vero è che il Milan nel continente asiatico è la seconda squadra più nota e tifata (dopo il Real Madrid). Tra le idee quindi c’è un piano di investimenti che non si limiti solo alla Cina ma a tutto il continente (Malesia, Indonesia…).

Leggi anche:  Coppa Sudamericana, la finale sarà Lanús-Defensa y Justicia

Milan, Voluntary Agreement fondamentale : Tornando un attimo a Giugno, la UEFA aveva usato quelle parole per “respingere” il piano del Milan. La società rossonera però aveva dichiarato che l’organo di Nyon non era mai entrato nel merito del dossier del club. Quello di domani dunque è il primo vero incontro. Il Voluntary agreement è un’occasione unica per pareggiare i conti. Nel caso in cui il piano non venga ritenuto valido, nuovo riesame tra Gennaio e Febbraio 2018 con un obiettivo di più basso profilo: il “settlement”, cioè il patteggiamento, quello fin qui riconosciuto ai club nel mirino Uefa per i loro conti. Il patteggiamento però prevede molta meno libertà di movimento, sicuro peggioramento del business plan presentato dal club, limiti alla rosa e al mercato e sanzioni economiche

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,