Milan, Montella: “Ottima partita, siamo sfortunati” ma San Siro non perdona e piovono fischi. Ultima possibilità a Benevento?

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui



Milano
. Il dopo gara di Milan-Torino è un film già visto. Il deludente pareggio per 0-0 maturato tra i rossoneri e i granata non scalfisce, almeno apparentemente, l’umore del tecnico Vincenzo Montella. Come ormai capita da alcune settimane, l’allenatore campano vede ancora il bicchiere mezzo pieno e predica calma e fiducia nella squadra e nel suo lavoro. Dopo la sfida infatti, il tecnico rossonero ai microfoni di Sky commenta così il risultato: “Credo che oggi la squadra abbia fatto un’ottima partita, non abbiamo concretizzato per quanto creato, anche per una mancnza di serenità. La partita mi è piaciuta per atteggiamento e voglia. In questo momento non siamo molto fortunati, ma la squadra ha creato, ha giocato, è migliorata sia in fase di possesso che di non possesso. C’è da stringersi ancora più forte e continuare con questa convinzione”.

La classifica del Milan parla però di ben 18 punti di distacco dalla capolista Napoli e di 11 lunghezze dalla Roma, quarta, ma con una partita in meno. I rossoneri sono molto lontani dalle posizioni che contano. E pensare che la stagione rossonera era cominciata con ambizioni ben differenti e con una campagna acquisti milionaria. Nonostante la mancanza di risultati, Montella parla di prestazioni incoraggianti, di sfortuna e di tempo. Tempo, proprio quello che adesso manca a Montella. La piazza insorge, e i fischi di San Siro sono la testimonianza che la pazienza dei tifosi è finita. Montella e le sue scelte sono sotto accusa. L’utilizzo di Kalinic, nonostante le ottime prove di André Silva in Europa League, è solo uno dei temi che stanno a cuore al pubblico rossonero. Anche ieri il croato è incappato in una prestazione sotto tono. Nella più ghiotta occasione del Milan ha avuto la sfortuna di aver colpito il palo, e in almeno altre due occasioni non ha saputo sfruttare al meglio le opportunità.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

Domenica prossima c’è la trasferta di Benevento. La squadra di casa non ha ancora conquistato il primo punto in campionato e la situazione del Milan potrebbe andare a suo favore. La sfida del Ciro Vigorito sarà l’ultima chiamata per Vincenzo Montella? Gattuso, “ringhia”. L’ombra dell’attuale tecnico della Primavera rossonera mette altra pressione all’Aeroplanino.

  •   
  •  
  •  
  •