Milan, sosta utile per recuperare Biglia, Rodriguez e Bonaventura in vista del Napoli

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Archiviata la vittoria di Reggio Emilia ottenuta dopo aver sconfitto il Sassuolo al Mapei Stadium 0-2, il Milan può finalmente godersi la sosta delle nazionali, con un Vincenzo Montella più rilassato e più tranquillo della propria posizione sulla sua panchina. Adesso per il Milan sarà importante recuperare i giocatori infortunatisi nelle ultime settimane, e la sosta arriva proprio nel momento giusto.
In queste due settimane prima del ritorno del campionato, Montella conta di recuperare dall’infortunio il suo regista Lucas Biglia, uscito malconcio dalla sfida contro la Juventus di sabato scorso dopo aver giocato una partita sottotono, prestazione causata da un’infiammazione al tendine rotuleo sinistro che il centrocampista avvertiva da un po’ da tempo; quindi è comprensibile che l’argentino non abbia garantito l’inizio di campionato che i tifosi si aspettavano, i quali piuttosto ingenerosamente lo hanno fischiato spesso per degli errori banali commessi nella zona nevralgica del campo, che sono costati occasioni pericolose, a volte concretizzate dagli avversari.

Leggi anche:  Gasperini pre Udinese-Atalanta: "Obiettivo continuità. Pasalic? Pensavamo di recuperarlo subito"

Altri due giocatori che Montella potrebbe riavere a disposizione già nella prossima sfida contro il Napoli al San Paolo, sono Ricardo Rodríguez e Giacomo Bonaventura: il primo ha accusato solamente un lieve affaticamento muscolare prima della sfida contro il Sassuolo dopo aver giocato una partita intera contro l’AEK Atene in Europa League, mentre “Jack” Bonaventura è assente dalla gara giocata contro il Genoa il 22 ottobre, a causa di una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra che gli ha fatto saltare i match contro Chievo, Juve e Sassuolo.
Quindi Montella potrà contare su queste tre frecce al rientro dalla sosta per le nazionali, tre pedine fondamentali per lo scacchiere rossonero, per tentare di fermare il Napoli nella difficile sfida del San Paolo e per confermare i progressi che il Milan ha dimostrato giocando un buon calcio contro la Juventus, pur avendo perso, e contro il Sassuolo nell’ultima partita di campionato prima della sosta.

  •   
  •  
  •  
  •