Montella, ultima spiaggia per il tecnico rossonero a Sassuolo

Pubblicato il autore: Gianfranco Frank Rossi Segui


Sempre più ai titoli di coda l’esperienza di Vincenzo Montella sulla panchina del Milan. L’allenatore Napoletano che dopo l’opaca prestazione di ieri sera finita a reti inviolate contro un modesto ma battagliero, AEK di Atene in Europa League si sente sempre più ottimista sul futuro e sul gioco espresso dalla squadra. Forse è l’unico ad essere ottimista dopo un filotto di prestazioni poco consone alla storia del Milan con un  ds Mirabelli col fiato sul collo e con i tifosi ormai stufi del gioco che latita e ricreduti dopo gli scarsi risultati di un inizio di stagione pieno di ambizioni poi scemate.

Andando ad analizzare lo scialbo pareggio nella conferenza stampa post gara e rispondendo alla domanda di qualche collega circa la sua ormai difficile permanenza nella panchina del diavolo, il tecnico rossonero si è cullato sulle solite storie di un incondizionato appoggio e fiducia della società e sulla solita certezza che “chist mument ha da passà…”
Domenica sera ore 20:45 l’obbiettivo sarà quello di centrare il 3 punti nel difficile campo di un Sassuolo che ogni anno si conferma la “bestia nera”  del Milan. Una squadra che al momento non regala di certo calcio spettacolo, ma che non vorrà di certo sfigurare davanti al suo pubblico, soprattutto dopo le ultime deludenti prestazioni. Si appresta ad essere un match combattuto tra due squadre di media classifica dove l’unica chiave di lettura per il milan sono i 3 punti. La trasferta di Reggio Emilia sarà decisiva per Montella, anzi no: l’ultima spiaggia!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Roma, caos a Trigoria: duro confronto Fonseca-squadra. Ecco i dettagli